rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca

Fissato il piano dei voli estivi dell'aeroporto di Forlì: tanta Sicilia, Sardegna e Grecia. Ryanair taglia la tratta per Palermo

In una conferenza stampa sono state presentate le rotte che saranno operate a partire dal mese di marzo dal “Ridolfi” di Forlì

Debuttano le prime destinazioni estive dell'aeroporto di Forlì. In una conferenza stampa di questa mattina sono state presentate le rotte che saranno operate a partire dal mese di marzo dal “Ridolfi” di Forlì. Si tratta delle destinazioni servite da 'Go to fly', la “compagnia aerea virtuale” che è una branca della società di gestione dello scalo forlivese "FA".

Le mete

Le destinazioni saranno per l'Italia verso la Sicilia e la Sardegna. In Sardegna saranno serviti gli Olbia (3 voli alla settimana) e Cagliari (2 voli alla settimana). La Sicilia, invece, avrà come destinazioni servite Trapani (1 volta alla settimana) e Catania (2 volte alla settimana), mentre per le isole minori sono fissati collegamenti per Pantelleria (1 volo settimanale) e Lampedusa (2 voli settimanali). Si tratta quindi di mete tipicamente vocate al turismo balneare.

Stesso principio ha guidato la scelta delle mete estere di 'Go to fly', tutte in Grecia. Forlì coprirà in modo capillare le isole greche dello Ionio con voli per Zante, Cefalonia, Corfù e Leucade (Lefkada), mentre nell'Egeo arriverà all'isola di Scarpanto (Karphatos). I voli saranno operati da metà giugno a metà settembre, tranne Catania che proseguirà anche tutto il prossimo inverno. Non 'leisure' (anche se in estate sta crescendo un turismo balneare verso l'Albania), invece, sarà il collegamento tra Forlì e Tirana, che prenderà il via già a marzo con due voli settimanali, fino a ottobre. I biglietti sono già in vendita da oggi sul sito di 'Go to fly', a partire da 39,9 euro. 

In stand-by anche un volo per Sharm El Sheikh, tradizionale meta balneare sul Mar Rosso, per via dell'instabilità geopolitica del Medio Oriente, ma 'FA' non esclude di attivarla a breve se la situazione bellica si andrà per lo meno a stabilizzare, dato che non è ipotizzabile una sua chiusura a breve. 

Il piano di sviluppo dell'aeroporto: investimenti per 134 milioni 

Ryanair taglia il 'Palermo'

Accanto a queste mete resta quella verso la città polacca di Katowice (due volte alla settimana), operata da Ryanair. La compagnia aerea irlandese per ora ha solo confermato tale rotta, in attesa di concludere il proprio piano estivo dei voli interni dell'Italia. Notizia di appena un paio di giorni fa, viene invece a mancare, sempre di Ryanair il volo per Palermo, che per l'aeroporto di Forlì pesava per 70mila passeggeri e quindi aveva un ruolo fondamentale nel traffico complessivo.

“Non è una ritirata di Ryanair da Forlì – precisa per prevenire ogni polemica Andrea Gilardi, direttore generale e accountable manager di Forlì Airport – bensì una scelta di Ryanair di mantenere i collegamenti con Palermo solo dai grandi aeroporti italiani, per cui sono stati tolti numerosi collegamenti analoghi a quelli di Forlì. Se troviamo i giusti 'slot' non escludiamo di ripristinare il collegamento con un volo 'Go to fly'”. In generale, nell'ambito di un braccio di ferro che procede da mesi tra la Regione Sicilia e Ryanair, la compagnia dell'arpa ha tagliato delle metà i voli su Palermo. Il programma del Ridolfi non è completo, è possibile infatti che approdino a Forlì nuovi vettori, con altre destinazioni, per ora però non ufficiali. 

Il vettore Air Mediterranean

I voli saranno operati materialmente dalla compagnia aerea greca 'Air Mediterranean' che si avvarrà di 3 aeromobili, di cui due Boeing 737 di sua proprietà e 6 equipaggi per aeromobile. "E' vero che per queste mete sarebbe più adatto l'utilizzo di aerei a turboelica, ma dato che viene a volte percepita dal viaggiatore come una soluzione di minore qualità abbiamo fatto la scelta di andare su vettori turbo jet come appunto il Boeing 737. Uno dei velivoli di Air Mediterranean è già giunto a Forlì", conclude Gilardi. Il vettore greco dispone inoltre di un aereo di backup, in caso di necessità di manutenzione.

"Promettiamo quello che facciamo e facciamo quello che promettiamo", rassicura infine il presidente di FA Giuseppe Silvestrini, che ricorda il grande sforzo fatto dopo la rottura dei rapporti tra  Aeroitalia e Forlì per garantire i viaggiatori che avevano acquistato il proprio biglietto. Uno sforzo che, spiega Silvestrini, "è costato milioni di euro, ma questo dimostra la nostra serietà nel campo aeronautico". Anzi, la scelta del partner Air Mediterranean deriva dal fatto che "è una compagnia di cui ci fidiamo e che ha dato un contributo per tamponare la situazione". E, infine, per quanto riguarda i rapporti con Aeroitalia, "se ne stanno occupando gli avvocati, agiamo solo per vederci riconosciuti i diritti indicati nei contratti sottoscritti", conclude Gilardi.

Il dettaglio dei voli

Tirana - lunedì, martedì e venerdì dal 25 marzo al 25 ottobre

Cagliari - giovedì e domenica dal 13 giugno al 15 settembre

Olbia - martedì, giovedì e domenica dal 13 giugno al 15 settembre

Lampedusa - giovedì e domenica dal 13 giugno al 15 settembre

Catania - lunedì, venerdì e sabato dal 15 giugno al 25 ottobre 

Trapani - sabato dal 15 giugno al 15 settembre

Pantelleria - dal 15 giugno al 14 settembre

Zante - lunedì dal 24 giugno al 9 settembre

Cefalonia -  lunedì dal 24 giugno al 9 settembre

Corfù - lunedì dal 24 giugno al 9 settembre

Lefkada - venerdì dal 21 giugno al 6 settembre

Karpathos - venerdì dal 21 giugno al 13 settembre.

I biglietti GoToFly - già online le disponibilità, i giorni e gli orari - prevedono tariffe tasse incluse a partire da 39,90 euro con un piccolo bagaglio a mano incluso e a partire da 59,90 euro con un bagaglio di cabina da 10 kg incluso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fissato il piano dei voli estivi dell'aeroporto di Forlì: tanta Sicilia, Sardegna e Grecia. Ryanair taglia la tratta per Palermo

ForlìToday è in caricamento