menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, altro bollettino nero: il virus continua a mietere vittime tra gli anziani, 10 morti

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.273 casi di positività in più rispetto a domenica, su un totale di 10.990 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore

E' tra i dati più bassi dell'Emilia Romagna. Sono 52, di cui 35 con sintomi, i nuovi positivi al covid-19 nel Forlivese. Questa la distribuzione: 4 Bertinoro, 4 Castrocaro, 32 Forlì, 2 Forlimpopoli, 3 Predappio, 6 Modigliana e 1 Santa Sofia. Dopo la positività di un collaboratore scolastico l'Igiene Pubblica ha disposto la quarantena per tre sezioni della scuola d'infanzia di Galeata. In quarantena anche una sezione della scuola d'infanzia di Fiumana, dove è risultato positivo un bambino. Tampone di controllo invece in due classi del liceo scientifico "Fulcieri Paulucci De Calboli", dove sono risultati positivi due studenti, ed in una sezione della scuola media "Zangheri" di Forlì. A Santa Sofia è stato disposto il tampone di controllo al personale dell'istituto comprensivo dopo la positività di un amministrativo.

Sono dieci i morti comunicati dalla Prefettura e riconducibili al covid-19, due risalenti a venerdì scorso, quattro a sabato e due a domenica: sette vittime a Forlì (tre donne di 78, 78 e 82 anni e quattro uomini di 76, 86, 89 e 96 anni), una a Meldola (donna di 89 anni) ed una a Bertinoro (donna di 83 anni). Tra i decessi c'è anche un 81enne di Faenza, a carico dell'Igiene Pubblica di Forlì. In provincia si segnalano 139 positivi e 118 guariti. 

A Modigliana, aggiorna il sindaco Jader Dardi, "sono attualmente positive 40 persone di cui una ricoverata in ospedale, fra questi 24 sono ospiti della Casa di Riposo Madonna del Cantone, 5 operatori, mentre altri 11 casi sono riferiti a focolai familiari e sono 40 le persone risultate guarite. Le notizie che ho ricevuto riferita al focolaio che si è sviluppato alla Casa di Riposo non evidenziano situazioni di difficoltà respiratoria e la situazione è costantemente monitorata dal servizio di igiene".

In Emilia Romagna

In Emilia-Romagna si sono registrati 1.273 casi di positività in più rispetto a domenica, su un totale di 10.990 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (a questi si aggiungono anche 29 test sierologici e 2.954 tamponi rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da domenica è dell’11,6%, dato che come domenica risente del minor numero di tamponi fatti nei fine settimana, e in gran parte su casi per i quali la positività è attesa.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 613 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 355 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 494 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di lunedì è 40 anni. Sui 613 asintomatici, 382 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 28 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 21 con gli screening sierologici, 10 tramite i test pre-ricovero. Per 172 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna, con 290 nuovi casi, e Modena (265); poi Rimini (129), Reggio Emilia (105), Ferrara (101), Parma (82), Imola (78), le province di Ravenna (55) e Piacenza (29). Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.728 in più rispetto a domenica e raggiungono quota 175.556. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a lunedì sono 42.773 (-487 rispetto a domenica). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 40.588 (-541), il 94,9% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano 32 nuovi decessi, che aggiorna il totale a 9.869. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 183 (+2 rispetto a domenica), 2.002 quelli negli altri reparti Covid (+52).

Vaccini

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, oltre che gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni. Da martedì, oltre alle nuove forniture di dosi di Moderna e Pfizer-Biontech, si aggiungeranno anche quelle di AstraZeneca. Il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid. Con la nuova versione aggiornata è possibile sapere anche quante sono le seconde dosi somministrate. Alle 15 di lunedì sono state somministrate 3080 dosi, per un complessivo di 261.802 dosi; sul totale, 118.972 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento