menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, contagi in aumento. Il sindaco Zattini: "Non è finita, massima attenzione nel rispettare le regole"

Il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, lancia un appello a tutta la cittadinanza dopo l'aumento significativo nel numero di contagi di covid-19

"Non dobbiamo pensare che sia tutto finito". Il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, lancia un appello a tutta la cittadinanza dopo l'aumento significativo nel numero di contagi di covid-19. "La circolazione del virus sta riprendendo vigore col conseguente rischio di determinare situazioni di crescente gravità in primo luogo per la salute ma anche dal punto di vista sociale ed economico - rimarca il primo cittadino -. L'emergenza Covid 19 non è mai terminata, ma dopo alcuni mesi di assestamento a livelli molto contenuti dei numeri relativi al contagio, ora la situazione sta mostrando evidenti segnali di movimento, con connotati allarmanti e che devono destare seria preoccupazione".

"La capacità di riuscire a convivere con questa terribile epidemia senza dover ricorrere all'adozione di misure drastiche ed estreme dipende da tutti noi, dai comportamenti individuali e da quelli collettivi - prosegue il sindaco -. E' chiaro che possiamo mantenere abitudini e stili di vita (dalla sport agli eventi culturali, dalla fruizione dei servizi di bar e ristorazione fino a tutto ciò che concerne la dimensione personale e anche l'intrattenimento), ma dobbiamo farlo adottando la massima attenzione e l'assoluto rispetto delle norme anti-Covid. Quelle norme che, da mesi, le autorità istituzionali e quelle sanitarie stanno ripetendo: mantenere sempre il distanziamento (per strada, nei luoghi di lavoro, negli ambienti pubblici anche se all'aperto); utilizzare in modo appropriato le mascherine; rispettare comportamenti di massima igiene e pulizia; rimanere a casa e segnalare ai medici eventuali stati di febbre, di malessere o di essere venuti a contatto con persone contagiate".

Conclude Zattini: "Mi preme ripetere nuovamente un concetto che non ho mai smesso di sottolineare: non dobbiamo pensare che sia tutto finito. I valori che abbiamo come punto di riferimento sono la prudenza e il senso di responsabilità: per il rispetto di noi stessi, dei nostri cari, delle altre persone e soprattutto di coloro che potrebbero essere più esposti (come le persone malate e quelle di terza età) alle terribili conseguenze che questa epidemia può provocare, come abbiamo drammaticamente visto nei mesi scorsi. Siamo alla vigilia della ripresa delle attività scolastiche ed è fondamentale, per consentire una forma regolare di apertura, che ogni persona faccia la sua parte strutturando il proprio impegno a mantenere con rigore comportamenti responsabili anti-Covid per un lasso di tempo che, deve essere chiaro a tutti, si proietta nel futuro con una prospettiva di tempo non breve".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento