Continua a calare il numero dei contagiati: nel Forlivese sono 322. Nessun morto

Questo è quanto emerge dal bollettino della Prefettura di Forlì-Cesena aggiornato a lunedì pomeriggio

Continua a calare il numero di persone che hanno contratto il covid-19. Nell'area forlivese i positivi sono 322, nove in meno rispetto a domenica. Questo è quanto emerge dal bollettino della Prefettura di Forlì-Cesena aggiornato a lunedì pomeriggio. Non vi sono stati morti, mentre sono due i nuovi contagiati, riscontrati a Forlì. Nella città mercuriale i positivi sono 208, 38 dei quali ricoverati (uno in terapia intensiva in un altro ospedale) e 170 in isolamento domiciliare, cioè senza necessità di cure ospedaliere. I guariti sono 299.

L'ambito forlivese

Nell'ambito Forlivese, i positivi che non necessitano di assistenza ospedaliera sono 266, mentre i ricoverati sono 56. Questa la distribuzione dei casi positivi a lunedì pomeriggio: 14 a Bertinoro, 3 a Castrocaro, Civitella e Dovadola, 27 a Forlimpopoli, 35 a Meldola (undici guariti), nove a Predappio, due a Premilcuore, 17 a Rocca San Casciano e uno a Santa Sofia. Dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono 929, dato che comprende anche i 508 guariti e 99 morti.

Il dato provinciale

A livello provinciale i casi totali sono 1686, cinque in più rispetto a domenica. Si sono registrate tre vittime, tutte a Cesena. I morti totali sono saliti a 172, 99 nel forlivese e 73 nel cesenate. I ricoverati sono 108, quattro dei quali in terapia intensiva, mentre i positivi in casa sono 491. I guariti totali sono 915, 22 in più rispetto a domenica.

Il dato regionale

In Emilia-Romagna, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus si sono registrati 26.876 casi di positività, 80 in più rispetto a domenica, fra gli aumenti giornalieri più bassi mai registrati finora. I test effettuati hanno raggiunto quota 234.619 (+2.982). Le nuove guarigioni sono 209 (15.969 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi: -151, passando dai 7.191 registrati domenica ai 7.040 di lunedì. Per un differenziale fra guariti complessivi e malati effettivi di 8.929, fra i più alti nel Paese.

Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.731, -72 rispetto a domenica. I pazienti in terapia intensiva sono 141 (-9). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-25). Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 15.969 (+209): 2.377 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 13.592 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

I decessi sono 3.867, gli ultimi dei quali 13 uomini e 9 donne: si tratta di 7 residenti nella provincia di Piacenza, 3 in quella di Parma, 1 in quella di Reggio Emilia, 5 in quella di Bologna (nessuno nell’imolese), 1 in quella di Ferrara, 1 in quella di Ravenna e uno in quella di Rimini, nessuno nella provincia di Modena e da fuori regione.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.375 a Piacenza (14 in più rispetto a domenica), 3.315 a Parma (17 in più), 4.849 a Reggio Emilia (3 in più), 3.823 a Modena (23 in più), 4.395 a Bologna (11 in più), 389 le positività registrate a Imola (lo stesso dato di ieri), 977 a Ferrara (2 in più). In Romagna sono complessivamente 4.753 (10 in più), di cui 999 a Ravenna (2 in più) e 2.074 a Rimini (5 in più).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Basso rischio di un rialzo del contagio"

Per l'Emilia Romagna c'è un basso rischio di un rialzo del contagio. Lo dice il ministero della Sanita', nella classificazione delle varie regioni preparata in vista della fase 2. "Dalla prima simulazione effettuata il rischio dell'Emilia-Romagna e' calcolato come basso, sia relativamente alla segnalazione di nuovi casi sia per quanto riguarda tutti gli indicatori usati dal ministero", spiega la direttrice dell'assessorato Lucia Petropulacos. La comunicazione del ministero e' stata inviata in viale Aldo Moro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per un numero sfiora il colpo da 500mila euro: giovane gioisce con una vincita al 10eLotto

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Coronavirus, possibile stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Covid-19, test sierologici rapidi gratis per studenti e famiglie: l'elenco delle farmacie

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento