Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, crescita con trend stabile. Quattro contagiati in terapia intensiva

Nel territorio di Rocca San Casciano, informa il sindaco Pier Luigi Lotti, "i cittadini in isolamento domiciliare sono 22"

Sono 38 i nuovi contagiati al covid-19 registrati nel Forlivese. Diciotto sono risultati positivi a seguito di un contatto stretto con soggetti contagiati (focolai già noti), mentre nove hanno scoperto di aver contratto il virus dopo il tampone effettuato su richiesta del medico di famiglia per sintomo. Altri quattro hanno appreso del contagio a seguito di tampone effettuato al Pronto soccorso per sintomi, tre invece per contatto lavorativo con positivi (uno a San Mauro Pascoli e uno a Rimini) e due per contatto familiare con positivo. Di due casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione nel Forlivese

Sono 29 i pazienti ricoverati, quattro dei quali in terapia intensiva. I positivi in isolamento domiciliare sono ben 424. Questa la distribuzione dei casi: uno a Civitella, sette a Bertinoro, uno a Forlimpopoli, tre a Meldola ed i restanti a Forlì. Dall'inizio dell'epidemia nel comprensorio di Forlì si segnalano 1.819 casi, dato che comprende 1254 guariti e 112 morti. In provincia i casi complessivi sono 3.191, con 2.283 guariti, 45 ricoverati (cinque in terapia intensiva), 665 in isolamento domiciliare e 198 morti. Nelle ultime 24 ore vi sono stati 18 guariti.

L'informativa del sindaco di Rocca

Nel territorio di Rocca San Casciano, informa il sindaco Pier Luigi Lotti, "i cittadini in isolamento domiciliare sono 22: sei sono positivi al covid-19 e i restanti 16 sono familiari degli stessi sottoposti a quarantena preventiva dall’Igiene Pubblica.  Le condizioni di salute di queste persone non destano al momento alcuna preoccupazione". Inoltre, aggiorna il primo cittadino, "i tamponi eseguiti agli alunni e alle maestre delle scuola materna locale, a seguito del caso riscontrato negli scorsi giorni, sono risultati tutti negativi".

A Meldola, informa il sindaco Roberto Cavallucci, vi sono 27 positivi, di cui 2 ricoverati con sintomi in ospedale e 25 in isolamento domiciliare: "L’Amministrazione è in contatto con Ausl  che coordina i controlli ed esegue i tamponi quando ritenuto necessario anche a titolo preventivo e precauzionale, come nel caso di alcuni alunni delle nostre scuole"

La situazione in Emilia Romagna

in Emilia-Romagna si sono registrati 552 casi in più rispetto a domenica (256 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali): complessivamente 138 persone (tra i nuovi positivi) erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 165 sono state individuate nell’ambito di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di lunedì è 45,8 anni.

Sui 256 asintomatici, 105 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 50 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1 per screening sierologico, 3 con i test pre-ricovero. Per 97 casi è in corso la verifica sul motivo del tampone. La provincia con più contagi è quella di Bologna (145), a seguire Modena (84), Rimini (74), Ravenna (53), Reggio Emilia (51), il territorio di Forlì (38), Ferrara (32), Piacenza (29), Parma (16), l’area di Cesena (15) e quella di Imola (15).

I tamponi effettuati sono stati 8.026, ai quali si aggiungono anche 2.134 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a lunedì sono 9.670 (507 in più di quelli registrati domenica). Purtroppo, si registrano tre nuovi decessi: 2 a Ferrara (una donna di 100 anni e un uomo di 90) e 1 a Bologna (una donna di 93 anni). Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 9.119 (+462 rispetto a domenica), il 94% dei casi attivi. Sono 70 i pazienti in terapia intensiva (+3 rispetto a domenica) e 481 (+42 sempre da ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid. Le persone complessivamente guarite salgono a 27.222 (+41 rispetto a domenica): 1 “clinicamente guarita”, divenuta cioè asintomatica dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 27.221 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, crescita con trend stabile. Quattro contagiati in terapia intensiva

ForlìToday è in caricamento