menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova aggressione in carcere, ferito agente della Penitenziaria. La Cgil: "Affrontare la problematica con urgenza"

Il poliziotto, conseguentemente l’aggressione subita da parte di un detenuto, è dovuto ricorrere alle cure presso il pronto soccorso del locale nosocomio

La Funzione Pubblica Cgil denuncia l'ennesima aggressione ai danni di un poliziotto penitenziario in servizio nella casa circondariale di Forlì. "Sempre più frequentemente registriamo aggressioni a danno del personale in servizio presso l'Istituto Forlivese - esordisce la segretaria generale Fp Cgil, Daniela Avantaggiato -. Il poliziotto, conseguentemente l’aggressione subita da parte di un detenuto, è dovuto ricorrere alle cure presso il pronto soccorso del locale nosocomio".

Continua la sindacalista: "La professione del poliziotto penitenziario è complessa e difficile, per svolgerla ci vogliono persone straordinarie, come sono gli uomini della Polizia Penitenziaria, pilastri della sicurezza delle nostra nazione, spesso lasciati soli ad affrontare quella che è ormai diventata un'emergenza nazionale".

La funzione pubblica Cgil, conclude Avantaggiato, "esprime solidarietà al poliziotto aggredito e la massima vicinanza ed attenzione a tutto il personale operante all’interno degli Istituti detentivi. Riteniamo che il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria debba urgentemente affrontare la problematica della sicurezza degli operatori, che passa anche attraverso l’aumento degli organici sia di Polizia Penitenziaria che del personale civile ivi operante, affinché si metta fine alle aggressioni nei confronti del Personale e si possano finalmente attuare condizioni lavorative dignitose".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Arredare

Cambiare il divano: ecco la guida completa e i consigli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento