menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attimi di tensione in carcere: agente della penitenziaria aggredito da un detenuto

Così il sindacato: "Ci auspichiamo che vengano presi immediati provvedimenti sanzionatori nei confronti dell'aggressore ed in primis il tempestivo trasferimento in altra struttura penitenziaria"

Attimi di tensione nella tarda serata di giovedì nel carcere di Forlì. Descrive l'accaduto Giuseppe Saracino, segretario regionale dell'Osapp (Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria): "Durante la somministrazione della terapia in uno dei reparti detentivi ordinari, chiuso in quel momento, un giovane ristretto di origine magrebina, già allontanato dalla struttura alcuni mesi or sono sempre per comportamenti etero aggressivi, ha prima protestato per la quantità di farmaci ricevuti e successivamente è andato in escandescenza distruggendo tutto cio' che si trovava nella propria camera".

"Invani sono stati i tentativi da parte dei poliziotti penitenziari di riportare alla ragione il ristretto che ha colpito con un bastone rudimentale attraverso le sbarre un agente, ferendolo lievemente alla testa - viene aggiunto -. Il poliziotto è dovuto ricorrere alle cure mediche del pronto soccorso con una prognosi di 7 giorni". "Nell'esprimere la nostra solidarietà ed un sincero augurio di pronta guarigione al collega vittima dell'aggressione, ci auspichiamo che vengano presi immediati provvedimenti sanzionatori nei confronti dell'aggressore ed in primis il tempestivo trasferimento in altra struttura penitenziaria", conclude Saracino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento