menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione con mazze e coltello per uno sgarbo fuori dal pub, tre condanne

La ferita più grave venne inflitta col coltello, causando ad una delle vittime un profondo taglio al torace con 30 giorni di prognosi

E' finita con una condanna a un anno di carcere per tre dei cinque imputati che vennero accusati di una rissa che si verificò fuori dal pub "Pride" il 14 novembre del 2014. Il tutto avvenne per una futile lite scoppiata all'interno del locale mentre si ballava. Ad un certo punto tre clienti del locale, due brasiliani e un nigeriano dai 27 ai 48 anni, si trovarono alle 3 di notte di fronte cinque italiani che nel frattempo dalle auto avevano preso mazze e un coltello. Proprio la ferita più grave venne inflitta col coltello, causando ad una delle vittime un profondo taglio al torace con 30 giorni di prognosi. All'arrivo della pattuglia della Polizia i cinque si erano dileguati, ma un'indagine basata sulle immagini di videosorveglianza permise di individuare 5 sospetti che vennero mandati a processo, tre napoletani e due forlivesi, di 31-36 anni. Il lungo processo è terminato con una condanna per tre soggetti (difesi dagli avvocati Guidi, Ciocchetti, Valentini) e l'assoluzione per altri due (difesi dagli avvocati Principato, Lombardini e Romagnoli). La Procura aveva chiesto la condanna per tutti e cinque.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento