Cronaca

Non vogliono rispettare le norme di sicurezza: un pugno e tensione al supermercato

Due clienti del punto vendita avrebbero rifiutato di rispettare le direttive delle commesse del supermercato

Momenti di tensione mercoledì pomeriggio in un supermercato nei pressi della stazione, in via Cristoforo Colombo. Due clienti del punto vendita avrebbero rifiutato di rispettare le direttive delle commesse del supermercato, che chiedevano loro una maggiore accortezza nel seguire le norme contro la diffusione del coronavirus, alzando la voce all'indirizzo della responsabile. Ad un certo punto è stato sferrato anche un pugno da parte del cliente. E' stato richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri, che hanno calmato gli animi, identificando i presenti e rendendoli edotti della possibilità di querela di parte. Per ora non risultano denunce, in quanto l'episodio si sarebbe concluso porgendo le scuse. Resta però la testimonianza del senso di esasperazione che si vive, specialmente in luoghi così esposti come i supermercati.

"Le recenti circostanze prodotte dall'emergenza sanitaria hanno legittimamente portato i supermercati, rimasti tra le poche attività aperte secondo decreto, all'adozione di buone norme al fine di tutelare la salute dei propri clienti e quindi di apportare un loro contributo all'opera di contenimento dell'emergenza - si legge in una lettera inviata alla redazione di ForlìToday -. Regole queste che i commessi o guardie dei supermercati fanno presente ai clienti non appena arrivano nei negozi. Tuttavia questa loro premura non manca di essere contraccambiata con reazioni negative, a tratti violente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non vogliono rispettare le norme di sicurezza: un pugno e tensione al supermercato

ForlìToday è in caricamento