menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Picchiato con calci e pugni": paura sotto la torre dell'orologio, 23enne ferito

Sono in corso attive indagini finalizzate ad identificare gli altri responsabili dell’aggressione

Aggressione nel cuore della notte in pieno centro a Forlì. A rimanere ferito un forlivese di 23 anni, dimesso dal pronto soccorso dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" con una prognosi di sette giorni. I fatti, al vaglio degli agenti delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Polizia di Stato, si sono consumati venerdì notte. La pattuglia è intervenuta sotto la torre dell’orologio, a seguito di chiamata nella quale veniva segnalata un’aggressione da parte di un gruppo di persone ai danni di un ragazzo.

La Polizia, all’arrivo, ha identificato l’aggredito, il quale ha raccontato che poco prima, mentre si trovava in un locale della zona con due amici, era nata una scaramuccia verbale con un gruppo di coetanei, apparentemente di etnia nordafricana. Secondo quanto riferito dal malcalpitato, la dscussione, nata per futili motivi, è trascesa in una vera e propria aggressione a colpi di calci e pugni. Sempre secondo la testimonianza del 23enne uno degli aggressori era intervenuto anche brandendo una bottiglia di vetro.

Fortunatamente, grazie all’intervento di qualche passante, i ragazzi hanno desistito e si sono dati alla fuga prima del sopraggiungere della Polizia. L’aggredito ha poi sporto querela per le lesioni che ha riportato, giudicate guaribili in sette giorni. Dopo i primi accertamenti è stato identificato il più violento degli aggressori, quello armato di bottiglia, personaggio già noto alle forze dell’ordine. Sono in corso attive indagini finalizzate ad identificare gli altri responsabili dell’aggressione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento