rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Civitella di Romagna

L'agricoltore decapitato, la sorella: "Eri il fratello che tutti vorrebbero. Cronaca di una morte annunciata"

Mentre resta un giallo ancora senza risposte, quello della morte di di Franco Severi, arrivano le toccanti parole della sorella dell'agricoltore

Mentre resta un giallo ancora senza risposte, quello della morte di di Franco Severi, arrivano le toccanti parole della sorella dell'agricoltore, affidate ad un post su Facebook. Il 53enne è morto a Civitella di Romagna ed il cadavere è stato rinvenuto senza testa. Scrive su Facebook Anna Severi, la sorella di Franco: “Non posso ancora credere che non ci sei piu.....il fratello che tutti vorrebbero avere, quando avevo bisogno eri sempre pronto a correre ed aiutarmi in tutto....anche quando rimanevo a piedi a tutte le ore di notte ti svegliavo e correvi.....ci siamo aiutati a tenere nostra madre a casa e tu l'hai seguita fino alla sua morte, anche quando io non riuscivo a venire per problemi di salute. Tutti i lunedi venivo a trovarti, a stare insieme ai miei cani che tenevi come bambini....ti chiedevo come andava e tu mi rispondevi sempre bene per non preoccuparmi.......Spero con tutto  il cuore che tu non abbia sofferto.....cronaca di una morte annunciata, nessuno ci ha ascoltato..... Ciao Franco riposa in pace sarai sempre nel mio cuore”

Intanto si continua a scavare sulle sue ultime ore di vita della vittima per dare un perchè alla terribile fine dell'agricoltore civitellese di 53 anni. Proseguono a 360 gradi, coordinate dal procuratore capo Maria Teresa Cameli e dal sostituto Federica Messina, le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Meldola e del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Forlì-Cesena sulla morte dell'uomo trovato decapitato mercoledì sera nei pressi della sua abitazione nella frazione di Cà Seggio nel comune di Civitella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'agricoltore decapitato, la sorella: "Eri il fratello che tutti vorrebbero. Cronaca di una morte annunciata"

ForlìToday è in caricamento