Aics tra i banchi di scuola per dire stop al bullismo

I giovani allievi hanno potuto raccontare la propria partecipazione al progetto

Ragionare sui concetti di responsabilità condivisa, doveri, cittadinanza attiva, legalità, accoglienza, per fare dei giovani degli “Adolescenti competenti” contro ogni genere di violenza, prima tra tutta quella tra pari: il bullismo, accresciuto e complicato dai rischi della rete.  Questo il senso del progetto sociale che l’ente di promozione sportiva e sociale Aics ha promosso a Forlì tra gli studenti del Liceo Scientifico “Fulcieri Paulucci Di Calboli”.

Il piano sociale, sostenuto e coordinato dal comitato provinciale dell’Associazione italiana cultura sport, ha portato a una serie di incontri con gli studenti di una classe seconda, a cavallo tra lo scorso anno scolastico e quello attuale: i confronti, uno dei quali promosso con lo psicologo scolastico Andrea Bilotto, erano volti a formare i ragazzi al bisogno di legalità, alla responsabilità condivisa, alla creazione di uno “sportello” di aiuto ai loro coetanei vittime di bullismo e cyber bullismo, alla costruzione di una vera e propria mappa che li aiutasse a prevenire i casi di violenza e a dare le risposte corrette nel caso di richieste di aiuto.

Il percorso condotto tra gli studenti dalla coordinatrice del progetto Laura Giannelli e i risultati dei laboratori avviati sono stati raccolti in un opuscolo che nel titolo cita uno degli acronimi composti dagli stessi allievi: “Adolescenze competenti per costruire Società: Stimolanti luoghi Ove Costruire e vivere Infinite relazioni ed Esperienze in Totale Armonia”.  Nei giorni scorsi, nel corso di un incontro riservato agli studenti e tenutosi al Liceo “Di Calboli”, l’opuscolo è stato consegnato ai ragazzi protagonisti del progetto.

Presenti la dirigente scolastica Susi Oliveti, la presidente del Comitato Aics di Forlì-Cesena Catia Gambadori e la coordinatrice del progetto Giannelli. Nell’occasione, i giovani allievi hanno potuto raccontare la propria partecipazione al progetto, dicendosi soddisfatti dell’esperienza che hanno considerato utile, specie riguardo alla dotazione della “mappa” di aiuto per sé e i coetanei. Presenti al momento anche le due docenti che hanno collaborato al progetto Daniela De Lorenzi e Sandra Falasconi. 

AICS_LICEO SPORTIVO-2

Potrebbe interessarti

  • Pulizie approfondite in bagno? Scopri come avere un box doccia splendente

  • Liberati delle formiche con questi rimedi naturali

  • Romagna imperdibile: 4 borghi medievali da scoprire

  • Punti neri, bye bye: ecco i rimedi per un inestetismo diffuso

I più letti della settimana

  • Bimbo annegato a Mirabilandia, le telecamere riprendono la scena. S'indaga per omicidio colposo

  • La Regione torna ad assumere: 1.300 posti di lavoro da riempire, al via i concorsi

  • Ha lottato contro una terribile malattia: lo sport forlivese piange Riccardo Turoni

  • L'estremo saluto a Edoardo, morto a 4 anni: una bara bianca in spalla e un lungo applauso

  • "L'unico amore della mia vita": il ricordo straziante del nonno del piccolo Edoardo

  • Bimbo morto annegato a Mirabeach, la direzione del parco: "Totale supporto alla famiglia"

Torna su
ForlìToday è in caricamento