menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Aldo Baglio nei panni di Ajeje Brazorf in "Tre uomini ed una gamba"

Aldo Baglio nei panni di Ajeje Brazorf in "Tre uomini ed una gamba"

Come "Ajeje Brazorf": non paga biglietto e si spaccia per un altro

Lo straniero è stato denunciato dalla Polizia Municipale per non avere con sé, senza giustificato motivo, i documenti di identificazione e di soggiorno oltre al reato di false generalità.

Fingersi un'altra persona per non pagare il biglietto del bus. Come nel film "Tre uomini ed una gamba", dove Aldo Baglio - sorpreso dal controllore (Giovanni Storti) con un biglietto pluritimbrato - dice di chiamarsi Ajeje Brazorf per scampare alla multa. Una simile scena è accaduta venerdì a Forlì. Come nella celeberrima pellicola, anche in questo caso il trasgressore ha cercato la fuga, scendendo rapidamente dal bus dopo esser stato beccato senza il biglietto.

Se nel film Brazorf è riuscito a seminare il controllore, lo stesso non si può dire per l'incauto viaggiatore. L'individuo, un 31enne del Burkina Faso, è stato infatti individuato nei pressi della stazione ferroviaria dalla Polizia Municipale di corso della Repubblica, intervenuta su richiesta degli operatori di Start Romagna.

L'extracomunitario era senza documenti, ma gli accertamenti hanno confermato che le generalità fornite dal protagonista erano discordanti da quelle reali. Lo straniero è stato pertanto denunciato per non avere con sé, senza giustificato motivo, i documenti di identificazione e di soggiorno oltre al reato di false generalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento