menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al caseificio la produzione non si è mai fermata: donate 16mila forme di formaggio alle famiglie in difficoltà

"Abbiamo cercato di onorare tutti, andando incontro soprattutto a chi ne aveva più bisogno", sottolinea l'ad Gianluca Gazzoni

La risposta del caseificio forlivese "L'Antica Cascina" all'emergenza Covid-19 è stata determinata e tempestiva. La produzione in caseificio non si è mai fermata ed ha accolto immediatamente l'appello ricevuto da Assolatte che, insieme alle più importanti associazioni alimentari, si sono fatte subito promotrici di un'importante iniziativa con "Fondazione Banco Alimentare Onlus" per fornire un contributo concreto alle persone e alle famiglie che si sono trovate in particolare difficoltà.

Una volta messa in contatto con i responsabili del Banco Alimentare ha provveduto a fare un importante donazione di circa 40mila euro fornendo oltre 16.000 pezzi di "Vero Formaggio Scoparolo" che verranno distribuiti alle strutture caritative italiane che rendono possibile una solidarietà quotidiana. "Parlando con i responsabili del Banco Alimentare abbiamo capito quanto sia prezioso l'apporto nutritivo del formaggio nell'alimentazione di persone indigenti e questo ci rende ancora più contenti della donazione che abbiamo fatto", sottolinea l'amministratore delegato Gianluca Gazzoni.

"In questo periodo ci siamo trovati a sfidare il Covid-19 insieme ai nostri preziosissimi collaboratori perché abbiamo una responsabilità, ma anche una fortuna: abbiamo il lavoro - esclama Gazzoni -. Abbiamo cercato di onorare tutti, andando incontro soprattutto a chi ne aveva più bisogno. Abbiamo tutelato l'anello debole della nostra filiera, i pastori, evitando di tagliare il prezzo del latte e rispettato, con fatica, le scadenze di tutti i fornitori".

"La tutela della salute della nostra forza lavoro è stata fin dall'inizio una priorità e siamo andati incontro alle nuove esigenze famigliari che si sono presentate a causa dell'emergenza - conclude -. E' stato avviato il servizio di consegna a domicilio gratuito, inteso principalmente come una forma "di servizio", non di business, per poter venire incontro ed essere di aiuto ad una cittadinanza che si è trovata con difficoltà chiusa in casa".

Antica_cascina_2(1)-2

Antica_cascina_3(1)-2

Antica_cascina_4(1)-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento