menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al rave party si dimenticano le sofferenze del covid: festa e zero protezioni, raffica di multe

Ai militari era infatti giunta una segnalazione da parte di una donna, intorno alle 6.50, che spiegava come in una casa di via San Silvestro si stesse svolgendo una festa eccessivamente rumorosa

Ci sono anche due forlivesi tra i 34 giovani finiti nel mirino per violazione delle norme anti-Covid al termine di un controllo svolto domenica mattina dai Carabinieri di Vergato a Marzabotto, nell'Appennino bolognese. Ai militari era infatti giunta una segnalazione da parte di una donna, intorno alle 6.50, che spiegava come in una casa di via San Silvestro si stesse svolgendo una festa eccessivamente rumorosa.

Le 34 persone, che si trovavano lì a loro dire per festeggiare un compleanno, hanno tutti un'età compresa tra i 22 e i 30 anni e provengono in gran parte dalle province di Ravenna e di Forlì-Cesena. Per la padrona di casa e il suo compagno è scattata anche una denuncia per detenzione ai fini di spaccio, in quanto nell'abitazione - utilizzata dalla coppia come seconda casa - c'erano delle piantine di marijuana.

Un altro ragazzo poi, che aveva addosso della marijuana, è stato segnalato come consumatore alla Prefettura. Infine, un altro dei partecipanti alla festa è stato denunciato per aver rifiutato di fornire le proprie generalità. L'intera operazione dei Carabinieri è durata circa cinque ore, essendo iniziata alle 7 e terminata intorno alle 12. Sono state elevate 34 multe da 400 euro, per un totale di quasi 14mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento