Al via la nuova edizione del Cooking Quiz: anche Forlimpopoli al concorso nazionale degli Alberghieri

La 5^ edizione del Concorso sarà Digitale! Lo staff raggiungerà oltre 20.000 studenti in tutta Italia suddivisi in 80 Istituti Alberghieri. Per il forlivese parteciperà il "P. Artusi" di Forlimpopoli

Partirà giovedì 14 gennaio la 5^ edizione del Concorso Didattico Nazionale cookinq quiz. La quinta edizione del Concorso sarà Digitale! Lo staff raggiungerà oltre 20.000 studenti in tutta Italia suddivisi in 80 Istituti Alberghieri. Saranno coinvolte le classi 4^ ad indirizzo Enogastronomia - Sala/Vendita e Pasticceria e per il suo valore didattico, formativo ed etico è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero delle Politiche Agricole, Forestali e del Turismo. Per il forlivese parteciperà il "P. Artusi" di Forlimpopoli

Obiettivo del concorso è stimolare lo studio attraverso tecniche didattiche innovative: un appuntamento formativo che utilizza strumenti tecnologici vicini alle generazioni native digitali. Gli studenti assisteranno ad una lezione interattiva e coinvolgente condotta dai prestigiosi Chef Docenti di Alam e successivamente affrontano la verifica, attraverso la Gamification. Per ogni appuntamento, lo studente che otterrà il punteggio più alto si aggiudica un Buono Amazon mentre la classe che raggiungerà il punteggio medio più performante avrà il pass per la Finalissima Nazionale. Un format da grandi numeri che ha lo scopo di divertire ma soprattutto di insegnare e formare i giovanissimi. 

L’IISS “Basile-Caramia-Gigante” di Alberobello e l’IIS “A. Migliorini” di Finale Ligure saranno i primi protagonisti del tour

Grazie alla collaborazione dei Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi, CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE e RICREA anche in questa edizione ci sarà una sezione di consigli utili su come effettuare una corretta raccolta differenziata degli imballaggi utilizzati in cucina. Vaschette e pellicole in plastica, bottiglie e vasetti in vetro, scatolame in acciaio, vaschette e foglio in alluminio, sono solo alcuni esempi degli imballaggi che noi tutti usiamo ogni giorno in cucina, non soltanto per preparare al meglio i nostri piatti ma anche per conservare e proteggere il cibo. Grazie agli imballaggi in vetro, acciaio, alluminio e plastica, infatti, si combatte lo spreco alimentare e il nostro cibo dura di più. I Consorzi Nazionali che partecipano al Cooking Quiz garantiscono l’avvio al riciclo di tutti questi imballaggi, consentendo un enorme risparmio di materia ed energia, e rendendo il nostro Paese un esempio virtuoso in tutto il Mondo.
 
Come ha sottolineato Andrea Sinigaglia, General Manager di ALMA: “Non esito a definire il Cooking Quiz il più importante, innovativo e utile progetto di edutainment rivolto agli istituti alberghieri italiani. Occasione unica di approfondimento ma soprattutto di incontro tra giovani studenti di tutte le regioni.” L’Amministratore Delegato di PLAN Edizioni, Michele Casali ha dichiarato “Come Edizioni Plan, da anni leader nell’editoria degli istituti enogastronomici d’Italia, crediamo che questa modalità di formazione, che vede i ragazzi protagonisti e non soggetti passivi, sia un ottimo mezzo per poter aumentare le competenze in modo coinvolgente e divertente. Abbiamo deciso di investire, anche in questo momento di emergenza sanitaria, per poter raggiungere gli studenti e dare loro un momento formativo ma anche divertente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • "Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

Torna su
ForlìToday è in caricamento