rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Alberi di corso Diaz, altre 2671 firme raccolte: in totale sono 5mila

"Non sappiamo quale sarà il numero finale, ma lo spirito della nostra azione, positivo e concreto, sta conquistando sempre più larghi strati della poplazione", dichiarano Alessandra Senzani, Salvatore Malignaggi, Enrico Mordenti e Paolino Pontillo

Una delegazione del comitato spontaneo "Giù le mani dagli alberi di Forli" si è presentata in Municipio martedì pomeriggio per consegnare altre 2671 firme in aggiunta alle 2329 della petizione presentata a suo tempo contro l'abbattimento dei bagolari in Corso Diaz. Cinquemila "autografi", ma l'azione del gruppo spontaneo continua: "Non sappiamo quale sarà il numero finale, ma lo spirito della nostra azione, positivo e concreto, sta conquistando sempre più larghi strati della poplazione", dichiarano Alessandra Senzani, Salvatore Malignaggi, Enrico Mordenti e Paolino Pontillo.

Il gruppo evidenzia di aver presentato "proposte serie e motivate", "servendo gli interessi delle migliaia di persone che le hanno sottoscritte e non risponde alle chiamate alle armi di qualcuno, forse parte della stessa amministrazione, che in questi giorni sembra avere in animo di dar fuoco alle polveri". Il comitato giudica "ridicolo il “parere “ del quartiere di Ravaldino, la dove si sostiene che è dal 2008 che viene espresso parere a favore a quei tagli. Peccato che nel 2008, come risulta dagli atti e anche dalla relazione dell’allora esperto della prima circoscrizione, ampiamente illustrata nella nostra assemblea del 9 luglio, il progetto su cui si afferma di voler confermare il parere unanime riguardi la pavimentazione di corso Diaz e la realizzazione della aiuole, proprio quelle che fra l’altro l’assessore al verde vuole modificare perché tutte diverse fra loro".

Il Gruppo ha ribadito al sindaco Davide Drei di "godere del sostegno di migliaia di persone che ne condividono la proposta seria e articolata, approvata in assemblea e soprattutto frutto del confronto con i cittadini, primi fra tutti gli abitanti della strada e in particolare degli anziani a cui sta sommamente a cuore l’ombra di quegli alberi, intende mantenere, come stabilito, il confronto sul piano del merito. La nostra proposta non riguarda solo la vicenda dei 17 alberi di una strada; essi sono il simbolo di una proposta più complessiva che ha l’ambizione di voler contribuire a cambiare le modalità con cui vengono gestiti il verde e gli alberi in questa nostra città, oggetto di critiche e proteste che durano da anni. Noi intendiamo mettere a disposizione della amministrazione le nostre idee e le nostre competenze. Ci auguriamo che la conclusione positiva di questa vicenda sia il primo passo di questo percorso. Aspettiamo solo la firma 5001, la sua signor sindaco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi di corso Diaz, altre 2671 firme raccolte: in totale sono 5mila

ForlìToday è in caricamento