menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alberi di corso Diaz, Verdi all'attacco del vicesindaco: "Vuole fare quello che ha deciso"

Sulla questione dell'abbattimento degli alberi in corso Diaz, il dibattito non accenna a placarsi: intervengono anche i Verdi, che attaccano direttamente l'assessore al verde, Veronica Zanetti

Sulla questione dell'abbattimento degli alberi in corso Diaz, il dibattito non accenna a placarsi: intervengono anche i Verdi, che attaccano direttamente l'assessore al verde, Veronica Zanetti: "Con una protervia degna di miglior causa da settimane e settimane l'assessora al Verde e al Centro storico passa il suo tempo a cercare di fare digerire ai cittadini riottosi la sua decisione di tagliare dei bellissimi alberi per un cosiddetto "progetto di riqualificazione" di corso Diaz che nessuno vuole".

I Verdi ricordano che "i cittadini contrari stanno aumentando a vista d'occhio ele firme sono ormai tremila. Il gruppo spontaneo degli oppositori ha ripreso con ulteriore lena le sue iniziative volte a guadagnare consenso alla causa di chi vuole proteggere gli alberi dopo la sua assemblea burla. Ha tentato di annullare la petizione stabilendo che la competenza era della giunta e sua in particolare, impedendo così con una interpretazione cavillosa il dibattito in consiglio comunale suscitando l'indignazione di tutti quelli che hanno firmato perché ciò accadesse - continuano in una nota -. Ha tentato di coinvolgere alcuni componenti il gruppo spontaneo in un incontro in Comune per farli scontrare, volendo ridurre tutto ad una disputa di pollaio, con due personaggi da lei scelti favorevoli ai tagli, ricevendo un no grande come una casa da persone che hanno visto da lontano la trappola organizzata e che hanno ritenuta offensiva la proposta volta a delegittimare il significato delle migliaia di firme raccolte. Quello che è evidente è che vuole fare, comunque e a tutti i costi, quello che ha deciso".

"Il prezzo politico che fa pagare al suo partito è rilevante, i suoi sforzi non porteranno da nessuna parte e se anche dovesse alla fine tagliare gli alberi sarebbe una ben misera vittoria di Pirro, avendo solo ottenuto che migliaia di persone si siano schierate contro la sua politica sbagliata di cui, per carità cristiana, vogliamo tacere l'ispirazione", concludono gli ambientalisti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento