Alberi secchi, inclinati e crollati al suolo: abbandono al Parco Fluviale

Degrado e abbandono al parco fluviale: è il quadro che emerge dalla segnalazione di alcuni cittadini che ad ogni ritorno per una passeggiata scoprono alberi caduti

Degrado e abbandono al parco fluviale di Castrocaro: è il quadro che emerge dalla segnalazione di alcuni cittadini che ad ogni ritorno per una passeggiata scoprono alberi caduti, piante secche, rami che intralciano i sentieri. In particolare si punta il dito contro la pericolosità di alcune alberature che sembrano abbandonate a sé stesse. Impietose le foto che arrivano dal parco “Giovanni Falcone” lungo il fiume Montone a Castrocaro. In particolare anche nella notte tra martedì e mercoledì, quando ha soffiato un forte vento per alcune ore, ci sono stati crolli di alberi. Altre piante, invece, sono visibilmente inclinate e pronte a cadere nelle prossime occasioni di maltempo. I cittadini frequentatori del parco si dicono preoccupati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Coronavirus, altri due morti a Forlì. I casi nel Forlivese salgono a 335

  • Coronavirus, rallenta ancora la crescita dei contagiati. Ufficializzate le prime guarigioni forlivesi

Torna su
ForlìToday è in caricamento