rotate-mobile
100 e Maturi

Alice racconta il suo 100: "Ho studiato anche in Inghilterra, sembrava quasi che il covid non ci fosse"

Alice si definisce "una ragazza intraprendente con tanta voglia di imparare nuove cose, impegnata su diversi fronti e molto determinata

Tra i centisti della maturità 2020 c'è Alice Spazzoli, studentessa dell'istituto tecnico economico "Matteucci" indirizzo Relazioni internazionali per il marketing. Alice si definisce "una ragazza intraprendente con tanta voglia di imparare nuove cose, impegnata su diversi fronti e molto determinata. Caratteristica che deriva dalle sue varie esperienze, dalla ginnastica artistica fatta a livello agonistico ai percorsi di studio all’estero tra Stati Uniti e Gran Bretagna. Non solo studio e sport, ma anche percorsi musicali, artistici in teatro e volontariato con la Croce Rossa Italiana".

Alice, l'ultimo biennio deve essere stato duro da affrontare tra dad, mascherine e limitazioni...
Sicuramente é stata una situazione molto difficile. Io ho avuto la fortuna di frequentare completamente il quarto anno in Inghilterra, a Birmingham.

E com'era la situazione?
Completamente diversa, le mascherine quasi non le usavamo. La scuola faceva i tamponi a tutti gli studenti due volte a settimana per tenere tracciati i contagi e questo ci permetteva di vivere quasi come se il covid non ci fosse. In Italia, invece, le classi erano al 50% in dad e 50% a scuola, e questo ha disunito molto.

Non deve esser stato semplice ritornare in Italia quindi...
Sicuramente è stato un duro colpo, perchè il dover portare la mascherina in classe aveva il sapore di un distacco fisico e mentale coi compagni. La dad ha fatto soffrire tanto i ragazzi, ci sono state classi che con il ritorno in presenza di quest’anno sono riuscite a riprendersi molto velocemente, altre invece,hanno continuato ad avere le proprie criticità.

Nonostante il periodo complicato ha concluso il ciclo delle superiori col massimo dei voti. Un risultato frutto del suo impegno o c'è anche altro?
L’impegno personale é fondamentale. Mi sono sempre impegnata tanto, ma non mi aspettavo di uscire con il massimo dei voti ed é stata una soddisfazione immensa. Una grossa mano me l’hanno dato anche i miei professori, che mi hanno aiutato nel recuperare le parti di programma italiano, fondamentali per il quinto anno dopo la mia esperienza all’estero. 

La maturità ha chiuso un capitolo della sua vita. E' soddisfatta della scelta che ha fatto?
Assolutamente, penso di essere molto fortunata ad aver scelto una scuola che combacia con i miei piani futuri. Grazie a questa scuola ho scoperto la passione per l’economia e per le lingue che continuerò a studiare all’università e che sfrutterò nel mio futuro lavorativo.

E' una scuola che consiglia?
A livello di piano di studi si, riesce a fare una preparazione a 360 gradi. Sul piano economico si affronta economia aziendale, economia politica anche sul piano internazionale, aggiungendo anche nozioni di diritto. A seconda degli indirizzi poi ognuno si specializza su vari aspetti tra lingue, informatica e turismo. Purtroppo, la scelta delle lingue é sempre molto complicata perché non sempre dipende dai propri desideri, ma dai numeri per comporre le classi in modo più semplice possibile, aspetto che un po’ mi ha deluso. 

Lei ha scelto l'indirizzo Relazioni internazionali per il marketing...
L’indirizzo che ho scelto permette agli studenti di studiare 3 lingue straniere e per me sono state inglese, tedesco e francese. La passione per le lingue mi ha aiutato molto durante questi anni, perché mi ha permesso di studiarle con voglia e continuerò a studiare sia inglese e tedesco all’università. Oggigiorno, le lingue sono fondamentali in molti lavori e la loro conoscenza apre molte porte nel mondo globalizzato di oggi, specialmente in abito economico. 

Ha già avuto esperienze lavorative?
Solitamente, gli studenti hanno la possibilità di fare alcune settimane di stage presso aziende in terza e in quarta. Durante questi ultimi anni questa possibilità é stata sospesa dalla scuola. Nel 2019 avevano dato la possibilità di fare 4 settimane di stage agli studenti più bravi delle seconde, pertanto quella è stata la mia unica esperienza lavorativa.

Al di là dello studio, che passioni ha?
Lo sport, in particolare la ginnastica artistica, mi ha stimolato a dare il meglio di me sin da piccola, crescendo ho studiato musica per 5 anni, e arrivata alle superiori sono diventata una volontaria della Croce Rossa Italiana e ho frequentato sin dalla prima superiore il gruppo teatrale a scuola e sono state delle esperienze fantastiche. Negli ultimi anni ho sviluppato una grande passione per i viaggi e studio all’estero, riuscendo a fare esperienze in California, Bristol, Londra e Birmingham. 

Progetti per il futuro?
Ad ottobre partiró per frequentare l’università in Inghilterra. Farò un corso di laurea sempre in campo economico internazionale dal nome “International business management” presso Lancaster University dove svolgerò i primi 2 anni, e gli ultimi due invece li frequenterò in Germania alla ESB business school, ottenendo due lauree e studiando rispettivamente in lingua inglese e tedesca. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alice racconta il suo 100: "Ho studiato anche in Inghilterra, sembrava quasi che il covid non ci fosse"

ForlìToday è in caricamento