rotate-mobile
Cronaca

Alla Fornino-Valmori le persone affette da autismo praticano l'orticoltura

La Cooperativa Sociale “Insieme per Crescere”,  braccio operativo della Fondazione Fornino-Valmori, una realtà romagnola dedicata principalmente al mondo dell’autismo e al disagio psichico, ha inserito recentemente, a favore dei ragazzi ospitati, l’attività di ortocoltura

La Cooperativa Sociale “Insieme per Crescere”,  braccio operativo della Fondazione Fornino-Valmori, una realtà romagnola dedicata principalmente al mondo dell’autismo e al disagio psichico che si inserisce attivamente anche in altri campi del sociale, ha inserito recentemente, a favore dei ragazzi ospitati, l’attività di ortocoltura in apposita area destinata alla coltivazione.

La vita in comune, il lavoro nei campi danno all’agricoltura una funzione sociale. E’ desiderio della Coop. Sociale “Insieme per Crescere” procedere, in un futuro prossimo, alla vendita diretta dei prodotti nell’adiacente market, così per avere sempre come valore fondante il lavoro e ricercare l’integrazione nella società sulla base delle singole capacità.

La struttura è immersa in un ampio parco che conserva molte specie botaniche arbustive ed arboree (anche da frutto) tipiche della pianura romagnola. Una significativa Rete Ecologica è nata con la collaborazione della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Forlì-Cesena e del Corpo Forestale dello Stato, con l’obiettivo di creare un sistema interconnesso di habitat, di cui salvaguardare la biodiversità, per rafforzare un sistema di collegamento e di interscambio tra aree ed elementi naturali isolati, andando così a contrastare la frammentazione e i suoi effetti negativi sulla biodiversità animale e vegetale.

La finalità che ha mosso tutto il progetto della Fondazione Fornino-Valmori è stata quella di creare una struttura che, per la varietà dei suoi ambienti, creasse le condizioni necessarie per dare a tutti la possibilità di avere la massima autonomia, compatibilmente con le diverse gravità psico-patologiche.

La storia della Fondazione Fornino-Valmori, costituita come Onlus nel dicembre 2008, è la storia del sogno comune di due famiglie impegnate  nella volontà di poter offrire un avvenire gratificante e dignitoso a tutti coloro afflitti da autismo o disagio psichico. Genitori essi stessi di figli divenuti ormai adulti affetti da autismo l’uno e da disagio psichico l’altro, le due famiglie hanno unito i loro sforzi, le loro risorse e i loro sacrifici di una vita, per donare un futuro certo alla disabilità e creare una trama di relazioni sociali non penalizzate dall’handicap ma mettendo in pratica quei buoni principi capaci di abbattere nella realtà dei fatti tutte quelle barriere ingiuste e inique che spesso vengono eliminate solo in linea di principio.

In un’area di 22 ettari collocati fra  i comuni  di Bertinoro e Forlimpopoli in Provincia di Forlì-Cesena, la Fondazione ha creato spazi capaci di far convivere realtà diverse seppur basate sulle stesse esigenze, i medesimi bisogni, i comuni interessi. Agli ambienti residenziali, costituiti di due unità abitative per 20 posti letto con possibilità di alloggio, anche solo temporaneo, per i rispettivi familiari, vanno aggiunti i laboratori di falegnameria, tessitura e mosaico, una scuderia per allevamento e una serra riscaldata di 600 metri quadrati. Per le attività del tempo libero sono disponibili campi da calcetto, da tennis e da pallavolo, oltre ad un piccolo laghetto per la pesca sportiva circondato da un ampio prato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Fornino-Valmori le persone affette da autismo praticano l'orticoltura

ForlìToday è in caricamento