Alla scuola "Mellini" si riparte in ambienti tutti rinnovati, grazie al volontariato dei genitori

Avere scuole pulite e decorose è un’aspettativa che ha ogni genitore per i propri figli. Quando non ci arrivano le istituzioni, allora ci pensano padri e madri mettendosi a disposizione per ridare nuova vita ai locali

Avere scuole pulite e decorose è un’aspettativa che ha ogni genitore per i propri figli. Quando non ci arrivano le istituzioni, allora ci pensano padri e madri mettendosi a disposizione per ridare nuova vita ai locali dove gli alunni trascorrono buona parte della giornata. Con questo spirito di volontariato, l’Associazione Genitori della scuola primaria Mellini di Magliano-Carpena, prima dell'apertura della scuola si è data appuntamento per dipingere tutte le aule, i corridoi e le scale d’ingresso della scuola. Due serate, un pomeriggio e una mattina, 16 ore in tutto, questo è stato l’impegno di un gruppo di genitori che hanno donato il loro tempo libero alla scuola dei lori figli.

“Tanti i ringraziamenti, dalle maestre alla dirigente dell’istituto comprensivo IC8 Camelia Matatia, dall’amministrazione comunale che ha fornito il materiale necessario ai genitori che non riuscendo a partecipare direttamente, hanno comunque incoraggiato il progetto. La soddisfazione più grande verrà dal sapere che gli alunni di questa piccola comunità potranno entrare in un ambiente rinnovato, luminoso e più pulito”, spiega una nota dell'associazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento