Cronaca Via Andrea Costa

Cusercoli allagata: l'accusa è di disastro colposo. Sequestrato il tubo

Per gli allagamenti di lunedì scorso a Cusercoli l'ipotesi d'accusa è di disastro colposo. Il procuratore capo di Forlì Sergio Sottani non ha aperto un nuovo fascicolo, ma ha integrato il reato nell'inchiesta aperta la scorsa estate

Per gli allagamenti di lunedì scorso a Cusercoli l'ipotesi d'accusa è di disastro colposo. Il procuratore capo di Forlì Sergio Sottani non ha aperto un nuovo fascicolo, ma ha integrato il reato nell'inchiesta aperta la scorsa estate sulla centrale idroelettrica in fase di costruzione nell'alveo del fiume Bidente. Martedì i militari del Corpo Forestale dello Stato hanno sequestrato il tubo di sfogo temporaneamente allacciato ad una paratia del canale del Mulino.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la paratia del canale, per effetto della presenza del tubo, sarebbe rimasta aperta, facendo tracimare l'acqua in via Andrea Costa. Di conseguenza decine di abitazioni sono state allagate, con danni ingenti. Il lavoro della Procura si concentrerà sulla società proprietaria della centrale, sul Servizio tecnico di bacino e sull'amministrazione dimissionaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cusercoli allagata: l'accusa è di disastro colposo. Sequestrato il tubo

ForlìToday è in caricamento