Villafranca ancora sott'acqua, situazione di emergenza in via 13 Novembre - FOTO

Le previsioni meteo sembrano annunciare un netto miglioramento delle condizioni atmosferiche per le prossime ore e per l'inizio della settimana, ma la situazione in alcune zone di Forlì è critica, in particolare a Villafranca

Le previsioni meteo sembrano annunciare un netto miglioramento delle condizioni atmosferiche per le prossime ore e per l’inizio della settimana, ma la situazione in alcune zone di Forlì è critica, in particolare a Villafranca che ha ancora negli occhi l’alluvione che, ad inizio febbraio, devastò decine e decine di abitazioni al pian terreno, scantinati, garage, per non parlare delle centinaia di migliaia di euro di danni all’agricoltura e non solo.

I tre giorni di pioggia pressoché incessante hanno provocato numerosi allagamenti nel quartiere forlivese. Sul posto si sono precipitati i Vigili del Fuoco con diverse squadre, in particolare in via 13 novembre dove è stata segnalata la situazione più critica. Successivamente, per liberare le case dall’acqua, è intervenuta anche la Protezione Civile con le idrovore. Molte case sono le stesse che, ad inizio febbraio, furono colpite duramente dall’alluvione: a distanza di 3 mesi, è ancora emergenza.

CARPINELLO - Allagamenti anche a Carpinello. "Non è un quartiere di serie B - ha affermato Jacopo Morrone, segretario della Lega Nord Romagna -. Ritrovarsi nella stessa identica situazione di pochi mesi fa ci fa arrabbiare – dopo l’ultimo allagamento ci siamo attivati immediatamente coinvolgendo il Comune di Forlì e il Consorzio di Bonifica, ma siamo stati “liquidati” con la giustificazione che davanti ad un evento eccezionale come quello che aveva interessato la Romagna e in particolare il forlivese non c’era alcun rimedio o prevenzione abbiamo cercato di spiegare, anche con un sopralluogo che le problematiche non erano dovute all’eccezionalità di un evento atmosferico, bensì a una mala gestio di canali e fossi di scolo oltre che ad alcuni punti critici dove il corso delle acque è addirittura ostruito” - ancora una volta i residenti non sono stati presi in considerazione - e non è stato fatto nulla per rimediare alla situazione – “i cittadini sono stati ancora
una volta ignorati. E ancora “avevano ragione i residenti e hanno sbagliato tecnici e amministratori adesso però non scherziamo, saremo costretti ad intraprendere le vie legali per vedere tutelati i nostri diritti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

Torna su
ForlìToday è in caricamento