Cronaca

Alluvione, il comitato Vittime del fango scrive a Meloni, Bonaccini e Mattarella: "Cifre dignitose per le famiglie"

Il comitato forlivese: "A molte famiglie non è ancora arrivato alcun aiuto economico, questa situazione può sfociare in una crisi economica e sociale senza precedenti"

Il 16 agosto, a tre mesi esatti dagli eventi calamitosi di maggio, i comitati degli alluvionati emiliano romagnoli hanno inviato una lettera congiunta al Presidente della Repubblica Mattarella, al Presidente del Consiglio Meloni e al Presidente della Regione Emilia-Romagna Bonaccini per affermare alcune inderogabili esigenze. "La necessità assoluta di un rapido ritorno ad una vita sicura e la ricerca delle cause che hanno reso il territorio così vulnerabile: solo comprendendo cosa è accaduto e cosa non ha funzionato, si può fare in modo che i problemi e le mancanze di ieri non rimangano identici domani e ci si possa tutelare dal verificarsi di episodi drammatici come quelli avvenuti in Romagna nel maggio scorso", affermano i comitati.

"La certezza della erogazione e la rapidità nella gestione di ristori e rimborsi: il decreto legge convertito in Legge 100 del 31 luglio 2023 ha previsto lo stanziamento di 4.5 miliardi di euro a disposizione del Commissario straordinario generale Figliuolo. Questi fondi saranno destinati alla messa in sicurezza e ricostruzione delle infrastrutture e delle opere pubbliche", continuano i comitati emiliano romagnoli. La lettera richiede inoltre che "vengano stanziate cifre dignitose per i nuclei familiari colpiti", sottolineando che "a molte famiglie non è ancora arrivato alcun aiuto economico e che questa situazione può sfociare in una crisi economica e sociale senza precedenti". I comitati richiedono anche l'emanazione di una normativa unica per le emergenze: "Senza una regolamentazione chiara e puntuale delle procedure da attivare in fase di emergenza e ricostruzione, si dovrà sempre far fronte ad incertezze, farraginosità e ritardi che rallenteranno la ripresa aggravando ulteriormente la già drammatica condizione della popolazione". La lettera è stata firmata dal Comitato Unitario delle Vittime del Fango di Forlì, dall'Unione dei Comitati di Faenza, di Cesena e dai Comitati dei Colli Bolognesi, di Val di Zena, della Valle dell'Idice, di Sant'Agata sul Santerno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, il comitato Vittime del fango scrive a Meloni, Bonaccini e Mattarella: "Cifre dignitose per le famiglie"
ForlìToday è in caricamento