rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Parcheggio dell'Argine ancora alluvionato, protesta il Pd. L'assessore: "Progetti entro giugno"

A 11 mesi dall'alluvione permane la situazione di degrado del Parcheggio dell’Argine che ha oltre 400 posti gratuiti a servizio del parco urbano e del centro

A 11 mesi dall'alluvione permane la situazione di degrado del Parcheggio dell’Argine che ha oltre 400 posti gratuiti a servizio del parco urbano, del centro storico, di Villa serena, oltre ai Musei civici. Scrive Elisa Massa, consigliera Pd: “Già nel consiglio comunale del 19 Febbraio, veniva posta all’attenzione lo stato di abbandono e degrado del parcheggio dell’Argine con accesso da viale Salinatore”.

Ed ancora: “A tutt’oggi persiste una situazione di incuria e abbandono, il muretto prospiciente la scalinata che collega Villa Serena, abbattuto dall’acqua è ancora a terra e malamente segnalato, l’area è decisamente degradata con la presenza di rifiuti abbandonati e erba alta nei frustoli, che le colonnine delle biciclette del sistema “Mi muovo in Bici” per il bike sharing, risultano abbandonate e il servizio non è usufruibile. Attualmente l’area di servizio di scarico e pulizia dedicata ai camper non è disponibile e risulta transennata”. 

Ed infine: “Circa due mesi fa venne comunicato da questa amministrazione che il parcheggio non era stato inserito nella lista degli interventi prioritari coperti da fondi della struttura commissariale”.  A rispondere a Elisa Massa è stato l'assessore alla Mobilità Giuseppe Petetta: “Si tratta di un'infrastruttura danneggiata che non poteva essere considerata una somma urgenza dato che non si rilevavano gravi pericoli di incolumità per le persone. Sono state richieste specifiche risorse dalla Struttura commissariale per la risistemazione del parcheggio, oltre alla colonnina elettrica e l'area camper, come per analoghe strutture sul territorio come parcheggi, strade e marciapiedi, Le risorse ci sono state riconosciute e i progetti di ripristino saranno affidati entro il 20 giugno”.

E sempre sugli effetti dell'alluvione, in un altro question time il Movimento 5 Stelle ha chiesto lo stato di avanzamento della riparazione degli ascensori disabili ancora non funzionanti nei sottopassi di Via Isonzo e Viale Vittorio Veneto. Sempre Petetta: “Il nuovo elevatore di via Isonzo è già stato ordinato e in produzione. Nelle prossime settimane avrà inizio il lavoro di smontaggio di quello precedente, non più utilizzabile”. Sull'ascensore di viale Vittorio Veneto, invece, si è verificato un guasto che è stato già riparato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio dell'Argine ancora alluvionato, protesta il Pd. L'assessore: "Progetti entro giugno"

ForlìToday è in caricamento