menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, alluvione in Romagna: "Uno degli episodi più intensi degli ultimi 30 anni"

"Ai notevoli apporti piovosi - continua l'esperto meteo - ha contribuito anche l'attività convettiva (nubi temporalesche) che nella nella nottata tra giovedì e venerdì si è portata dalla fascia costiera verso l'entroterra"

Per il mese di febbraio è uno degli episodio più intensi degli ultimi trent'anni. E' quanto afferma Pierluigi Randi, meteorologo-previsore di MeteoCenter.it/Meteoromagna.com.  "su ravennate, forlivese e cesenate sono caduti in 36 ore tra i 110 ed i 150 mm di pioggia, che rappresentano circa il triplo del quantitativo atteso per l’intero mese di febbraio - chiarisce Randi -. Si tratta di uno degli episodi più intensi (per febbraio) degli ultimi 30 anni".

"Ai notevoli apporti piovosi - continua l'esperto meteo - ha contribuito anche l’attività convettiva (nubi temporalesche) che nella nella nottata tra giovedì e venerdì si è portata dalla fascia costiera verso l’entroterra, dando origine ad intensi rovesci, causati in parte anche dal sostenuto richiamo di aria calda lungo il mare Adriatico. Molti danni anche sul litorale per le violente raffiche di vento (bora fino ad oltre 100 km/h) con ripercussioni agli stabilimenti balneari ed esondazioni dei moli foranei".

Capitolo neve: "La situazione per la pianura è stata come da attese, ovvero tra i 5 e gli 8 cm a Faenza (a seconda delle zone); meno a Forlì dove nella bassa non c’è stato accumulo".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento