rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Alluvione un anno dopo - "Un boato, il fiume è arrivato con tutta la sua irruenza facendo esplodere i portoni di ingresso"

"Sono poco più delle 21, vado in terrazzo e vedo un luccichio nella notte. Mi rendo conto che l'acqua sta arrivando! Abito ai piani alti ma mi sento braccata, circondata dai campi, ormai tutti allagati "

Martedì 16 Maggio, freddo e tanta pioggia. Osservo il fiume già dal mattino. Sono 25 anni che abito ai Romiti, diverse volte ho assistito alle piene del Fiume Montone, ma questa volta è diverso. L'acqua cresce alla velocità della luce, più volte durante la giornata salgo sull'argine per controllare e alle 19 mi rendo conto che l'acqua è davvero vicinissima al bordo, potrei quasi toccarla con una mano e sono spaventata. Salgo in macchina e la allontano di 400 m circa, parcheggiandola sul viale Bologna pensando che mai e poi mai l'acqua arriverà fino ad essa. Sono poco più delle 21, vado in terrazzo e vedo un luccichio nella notte. Mi rendo conto che l'acqua sta arrivando! Abito ai piani alti ma mi sento braccata, circondata dai campi, ormai tutti allagati e con un'unica strada per uscire dal quartiere".

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

"Scendiamo tutti a piano terra per controllare ma, improvvisamente, un boato. Il fiume è arrivato con tutta la sua irruenza facendo esplodere i portoni di ingresso... Risaliamo tutti, su per le scale, cellulari alla mano cercando aiuto! Sarà una lunga notte, salta la luce siamo completamente al buio, per fortuna ho quattro candele. Le accendo e ringrazio il Signore di avere i miei figli al sicuro, in casa. Solo dopo 24 ore arrivano i soccorsi. Vediamo la luce di una torcia avvicinarsi, delle voci provengono da un megafono. Sono quelle dei pompieri che, sul gommone, controllano la situazione e ci promettono al più presto acqua potabile e Power Bank per ricaricare i cellulari. Ci aspetta un'altra notte circondati da un buio bestiale e un silenzio assordante. Al mattino arriva il mezzo anfibio e ci chiama tutti. Sono pronti all'evacuazione. Mentre il mezzo procede in mezzo all'acqua e al fango mi rendo conto del disastro, da lontano intravedo la mia macchina! Non sono riuscita a salvarla, ma non è il momento di pensare a ciò che ho perso... i miei ragazzi ed io ora siamo al sicuro!

Alluvione un anno dopo, tutte le testimonianze

Anna Leoni

ALLUVIONE, PER NON DIMENTICARE
Il 16 maggio del 2023 la Romagna si trovò nel giro di poche ore nel dramma dell'alluvione. ForlìToday raccoglie e pubblica i ricordi e le testimonianze dei lettori su quanto accadde in quei giorni. Lo scopo è di costruire e mantenere viva la memoria collettiva su quei fatti.

Se vuoi partecipare con un tuo ricordo invia:
> un testo di minimo 1.500 battute,
> è possibile inviare assieme al testo fotografie o video.

Manda via e-mail a redazione@romagnaoggi.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione un anno dopo - "Un boato, il fiume è arrivato con tutta la sua irruenza facendo esplodere i portoni di ingresso"

ForlìToday è in caricamento