Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Alternanza scuola-lavoro nel segno di Dante, il Matteucci scopre la Romagna Toscana

Quello presentato dai giovani è l'atto conclusivo del loro percorso di Alternanza Scuola-Lavoro. Gli studenti hanno illustrato i lavori (quattro pacchetti turistici) attraverso una presentazione multimediale, rincorrendosi in un viaggio che esplorava le rocche, i cammini, i paesaggi, l'artigianato della Romagna più vera e segreta.

Gli studenti dell'indirizzo Turismo dell'Istituto Tecnico Economico "Matteucci" di Forlì, 5A e 5B, hanno presentato il project work "Progettazione e costruzione di pacchetti turistici" alla presenza di Giuseppe Pedrielli, Dirigente dell'Ufficio scolastico di Forlì-Cesena; Lubiano Montaguti, vicesindaco di Forlì con delega alle Politiche Educative e allo Sviluppo Economico e TurismoM Fabrizio Vimari, vicedirettore di Confcommercio di Forlì; e Annalisa Balducci, in rappresentanza del Tour Organizer Romagna Full Time, azienda-madrina del progetto. Ad accogliere gli ospiti la dirigente del Matteucci, Susi Olivetti. L'evento testimonia la consolidata collaborazione, avviata nel 2014, tra il Matteucci e Romagna Full Time, una struttura operativa nata a supporto dell'Associazione Forlì - Arte, Turismo e Congressi, con il sostegno della Confcommercio, per promuovere e commercializzare l'offerta turistica del comprensorio romagnolo. "La mission del tour operator è sovrapponibile agli obiettivi strategici dell'azione educativa del Matteucci, che punta molto sulla formazione turistica, leit motiv di uno dei quattro indirizzi formativi dell'Istituto - viene illustrato -. Da sempre attento alle dinamiche economiche, sia nazionali che locali, l'Istituto Tecnico Economico Matteucci ha voluto potenziare l'istruzione turistica, dando avvio a rapporti di collaborazione con enti del settore e proponendo percorsi di Alternanza scuola-Lavoro opportunamente calibrati alle competenze operative richieste dal mercato e alla realtà economico-sociale del territorio". Artefici di questa fattiva collaborazione sono le professoresse Carla Bondi e Tiziana Marchi. 

Quello presentato dai giovani è l'atto conclusivo del loro percorso di Alternanza Scuola-Lavoro. Gli studenti hanno illustrato i lavori (quattro pacchetti turistici) attraverso una presentazione multimediale (musica, video, foto, voce narrante), rincorrendosi in un viaggio che esplorava le rocche, i cammini, i paesaggi, l'artigianato della Romagna più vera e segreta. Questi i pacchetti presentati: “Il fascino delle rocche della Romagna -Toscana: in viaggio attraverso la leggenda”; “Viaggio sui versi di Dante”;“Alla scoperta dei luoghi di San Romualdo”; e “Sui passi dei Romani”. Il Project Work del Matteucci ha voluto rendere omaggio a Dante Alighieri, per il quale sono in fase di avvio numerose manifestazioni culturali che celebrano i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. Consapevoli della ricorrenza, gli studenti hanno ideato percorsi turistici di impronta culturale e spirituale che, nel valorizzare il territorio forlivese, testimoniassero presenza di Dante in terra romagnola.  Tappa comune dei percorsi è infatti San Benedetto in Alpe, ultimo paese della Romagna Toscana, sede della secolare dell’abbazia benedettina che ospitò lo stesso Dante nel suo viaggio verso Forlì. "Gli studenti del Matteucci hanno lavorato al Project Work con entusiasmo e, grazie al contributo sinergico di tutte le Discipline, Italiano, Storia dell'Arte, Lingue straniere, Geografia, Discipline turistiche e alberghiere e Diritto, hanno messo in camp le loro competenze e la capacità di lavoro in equipe", è stato sottolineato. 

"I pacchetti turistici ideati dagli studenti del Matteucci sono in sintonia con i dati dell'economia e con le strategie perseguite nella politica turistica - viene evidenziato -. Il Ministero dei Beni Culturali e l'Enit, nel diffondere i dati ufficiali del 2017, rivelano che il turismo in Italia è in forte crescita, con un significativo aumento degli arrivi dall’estero. Gli enti segnalano, inoltre, il successo de "L'Anno dei Borghi", dopo la bella performance de "L'Anno dei Cammini", progetti sostenuti dal Ministero e dalle Regioni per ampliare l'offerta turistica italiana, valorizzando gli antichi cammini dei pellegrini e i borghi come centri del patrimonio naturalistico, umano, culturale, e artistico italiano. A livello locale, i dati elaborati dall’Osservatorio Turistico Regionale e da UnionCamere Emilia-Romagna registrano, per l'anno 2017, un aumento di arrivi e presenze". 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alternanza scuola-lavoro nel segno di Dante, il Matteucci scopre la Romagna Toscana

ForlìToday è in caricamento