Alzano il gomito, la Polizia Stradale non li perdona: 'saltano' tre patenti

Nella notte tra venerdì e sabato sono tre i guidatori che hanno dovuto dare l’arrivederci al proprio documento di guida. Per tutti è scattata anche la decurtazione di 10 punti.

Classico venerdì sera ‘in stato di ebbrezza’ sulle strade del forlivese. Nonostante ogni settimana prendano il volo decine e decine di patenti, alcuni automobilisti continuano a sfidare la ‘sorte’, che in questo caso risponde al nome di Polizia Stradale di Rocca San Casciano, mettendosi incoscientemente alla guida dopo aver alzato un po’ troppo il gomito. E così i controlli serrati degli agenti della Stradale hanno dato ancora una volta i loro frutti.

Nella notte tra venerdì e sabato sono tre i guidatori che hanno dovuto dare l’arrivederci al proprio documento di guida. Per tutti è scattata anche la decurtazione di 10 punti. Il primo ad essere ‘colpito’ è stato un 27enne di Carpi che, alla guida della propria Mazda3, aveva un tasso di 1.21 g/l. E’ stato fermato alle 2:30 circa in centro città: per lui è scattata anche al denuncia penale.

E’ andata meglio (niente denuncia penale in quanto il tasso era inferiore agli 0.8 g/l) poco dopo ad un 28enne e a un 22enne, entrambi di Forlì, pizzicati con un tasso alcolemico rispettivamente di 0.64 e 0.79 g/l a San Martino in Strada. Erano a bordo di una Fiat Punto e di una Lancia Y. Per loro ritiro della patente e 531 euro di sanzione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento