Cronaca

Anatomia virtuale, alla Notte Europea dei Ricercatori si esplora come si esamina il corpo umano in 3d

La professoressa Irene Faenza, docente di Anatomia al corso di Laurea in Medicina e Chirurgia di Forlì e coordinatrice del corso di Laurea Magistrale in Medical biotechnology dell' Università di Bologna, parteciperà al "viaggio" tra i laboratori del Campus di Forlì

In occasione della Notte Europea dei Ricercatori, in programma venerdì, la professoressa Irene Faenza, docente di Anatomia al corso di Laurea in Medicina e Chirurgia di Forlì e coordinatrice del corso di Laurea Magistrale in Medical biotechnology dell' Università di Bologna, parteciperà al "viaggio" tra i laboratori del Campus di Forlì illustrando l’Anatomage Table, strumentazione digitale a disposizione degli studenti di Medicina di Forlì, che permette  un livello di accuratezza e precisione pari all’anatomia reale e senza precedenti.

Lo strumento, unico sistema di anatomia umana reale 3d, si trova nel laboratorio di anatomia che è ospitato nel Padiglione “Valsalva” dell’ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì e permette di visualizzare l’anatomia umana esattamente come se si trattasse di un cadavere reale: un sistema touch screen che si presenta come un lettino operatorio. Le singole strutture del corpo sono dettagliatamente ricostruite in 3d, con un livello di accuratezza e precisione pari all’anatomia reale e senza precedenti, e possono anche essere sezionate in 3d, esaminando virtualmente quattro cadaveri congelati, scansionati e riprodotti in digitale. Questo consente di ottenere ricostruzioni reali, maneggiabili tridimensionalmente, delle diverse parti del corpo umano, per fare autopsie con un livello di esplorazione e di apprendimento dell’anatomia umana oltre quello che qualsiasi altro modello dal vivo potrebbe offrire, benché si affianchi comunque all’anatomia settoria classica.

La professoressa Faenza parteciperà quindi alla tavola Rotonda, condotta da Federico Taddia, che si svolgerà venerdì all'Auditorium Intesa Sanpaolo, in Corso della Repubblica 14 Forlì, alle 21, in cui docenti e ricercatori presenteranno i loro progetti, laboratori e strumenti di lavoro. Interverrano Adriana Lezzi (Unibo - Dipartimento di Interpretazione e Traduzione, Campus di Forlì), Alessandro Talamelli (Unibo - Dipartimento di Ingegneria Industriale, Campus di Forlì), Giangiacomo Minak (Unibo - Dipartimento di Ingegneria Industriale, Campus di Forlì) e Maria Isabel Fernandez Garcia (Unibo - Dipartimento di Interpretazione e Traduzione, Campus di Forlì)

Si viaggerà alla scoperta dei caratteri cinesi tramite inchiostro e pennello, dentro ai Laboratori Ciclope di Predappio, sulla vettura Onda Solare, esplorando il corpo umano attraverso il tavolo di Virtual Anatomy dei laboratori di Medicina, fino ad assistere alle performance teatrali di Spettatelefonate. L'evento si svolgerà in presenza su prenotazione attraverso questa pagina dedicata.E’ obbligatoria l’esibizione del Green Pass in corso di validità. Per tutti gli altri la diretta streaming online dallo stand del sito della Notte dei Ricercatori https://nottedeiricercatori-society.eu/

La Notte Europea dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. Ha luogo ogni anno in tutta Europa, e paesi limitrofi, l’ultimo venerdì di settembre. L’obiettivo è di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anatomia virtuale, alla Notte Europea dei Ricercatori si esplora come si esamina il corpo umano in 3d

ForlìToday è in caricamento