Anche a Forlì la 94esima Giornata missionaria mondiale all’insegna della fraternità

Sarà all’insegna del tema “Eccomi manda me! Tessitori di Fraternità”, la 94esima Giornata Missionaria Mondiale, indetta da Papa Francesco per domenica 18 ottobre

Sarà all’insegna del tema “Eccomi manda me! Tessitori di Fraternità”, la 94esima Giornata Missionaria Mondiale, indetta da Papa Francesco per domenica 18 ottobre. A Forlì l’evento è in programma a partire dalla Santa Messa che il vescovo monsignor Livio Corazza celebrerà alle 10.30 nella chiesa parrocchiale di Regina Pacis. Alle 17, nella parrocchia di San Paolo Apostolo, padre Luca Vitali presiederà la liturgia eucaristica di commiato dalla comunità forlivese: il 1 novembre prossimo, epidemia Covid permettendo, il religioso 47enne spiccherà, infatti, il volo per la realtà missionaria di San Paolo del Brasile, in cui andrà ad operare a fianco di altri consacrati e volontari della Comunità di Villaregia.

“Papa Francesco - scrive Sauro Bandi, direttore dell’Ufficio missionario diocesano - non si stanca mai di infondere fiducia, di scuotere le coscienze, di seminare fraternità. Nonostante il momento storico e sociale sia carico di preoccupazioni e paure e sembri prevalere la chiusura piuttosto che l’uscita, il Papa continua a ricordarci che siamo chiamati ad altro, a passare da un io pauroso e chiuso all’io ritrovato e rinnovato dal dono di sé. Abbiamo visto tanto bene sorgere dall’esperienza di questa pandemia: medici, infermieri, volontari, sacerdoti, famiglie, giovani, anziani, tutti hanno trovato la forza e il coraggio di dire: “Eccomi. Manda me!”".

Con la partenza di padre Luca salgono a 16 i forlivesi in missione nelle varie parti del mondo. Partiamo dall’Africa: se nel cuore della Tanzania lavora il francescano padre Leonardo Amadori (Da Es Salam), a Pwami opera la missionaria della Consolata suor Vivalda Spazzoli. In Costa D’Avorio troviamo suor Ambrogia Casamenti delle Figlie di Gesù e il forlimpopolese don Marco Canarecci della Comunità di Villaregia, la stessa di padre Luca Vitali. In Kenya, a Nairobi, è attivo don Valerio Valeri della Fraternità “San Borromeo”. Volando in America Latina, in Venezuela troviamo il sacerdote “fidei donum” don Marcello Vandi, mentre in Brasile, in mezzo agli indios, c’è il saveriano padre Pino Leoni. In Perù, a Lima, troviamo la responsabile del progetto Avsi Daniela Altini. L’Asia al momento è coperta con Israele, che a Gerusalemme vede impegnata Barbara Branchetti della Comunità Papa Giovanni XXIII. In Guatemala, Centroamerica, troviamo il laico Andrea Francia coinvolto nella gestione del villaggio per bambini di strada “Ciudad de la Felicidad” di Esquipulas.

Si segnalano tre missionari forlivesi anche nella vecchia Europa: don Gino Mengoni è a Levail, in Francia, Diocesi di Tolone, don Matteo Dall’Agata della Fraternità San Carlo Borromeo (microcosmo di Comunione e Liberazione) opera a Vienna, in Austria, mentre il meldolese Marco Giovannetti vive da ben 16 anni nella Russia di Putin, gestendo a Volgograd, per conto della Papa Giovanni XXIII, la Casa di Accoglienza “Madonna delle Tenerezza” per adulti provenienti della strada: dagli ex-carcerati ai senza fissa dimora ma anche tossicodipendenti, alcolisti e persone con disagio mentale. In Germania, nell’ambito dell’organizzazione ecclesiale fondata nel 1969 da don Oreste Benzi, operano i coniugi Ezio e Patti Arrigoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel lotto dei missionari forlivesi ci permettiamo di inserire anche la Silenziosa Operaia della Croce sorella Rosa Manganiello: irpina d’origine, rimane nel cuore dei meldolesi per aver animato per tanti anni la Casa Nostra Signora di Fatima, sede del Centro Volontari della Sofferenza e aver fondato il locale Centro socio riabilitativo per persone diversamente abili: dal 2002 la religiosa è impegnata nella missione per bambini abbandonati di Mouda, estremo nord del Camerun, al confine con Ciad e Nigeria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento