menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche Forlì festeggia la liberazione di Rossella Urru

La Giunta comunale si fa interprete dei sentimenti dell’intera Città di Forlì esprimendo grande felicità per la liberazione di Rossella Urru, la cooperante italiana liberata mercoledì

La Giunta comunale - attraverso le parole di Davide Drei, Assessore con delega alla cooperazione allo sviluppo - si fa interprete dei sentimenti dell’intera Città di Forlì esprimendo grande felicità per la liberazione di Rossella Urru, la cooperante italiana rapita il 23 ottobre scorso e liberata mercoledì. "La soddisfazione è particolarmente sentita perché Rossella è legata alla nostra città da progetti che il Comune e altre realtà forlivesi realizzano attraverso la Ong CISP (Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli) per la quale la cooperante italiana opera nei campi Saharawi nel sud dell’Algeria", afferma Drei.

"Per esprimere l’impegno nell’ambito della mobilitazione internazionale a favore della liberazione di Rossella Urru e per testimoniare vicinanza alla famiglia e al CISP, da diversi mesi l’immagine della giovane cooperante rapita è esposta sulla facciata del Palazzo comunale - aggiunge Drei -. La fotografia rimarrà collocata ancora per qualche giorno fra le bandiere italiana ed europea sopra l’atrio di ingresso di piazza Saffi. In attesa di poterla salutare al suo ritorno in Italia, tutta la comunità forlivese si stringe in un abbraccio a lei, ai suoi familiari e ai volontari della cooperazione internazionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento