rotate-mobile
Cronaca

Ancora la seghe in funzione, il comitato salva-alberi: "Silenzio-assenso inaccettabile"

Il comitato promotore della "petizione per la salvaguardia degli alberi” torna in trincea per bloccare i tagli degli alberi. Questa volta nel mirino delle proteste c'è un grande albero di via Fra' Girolamo

Il comitato promotore della "petizione per la salvaguardia degli alberi” torna in trincea per bloccare i tagli degli alberi. Questa volta nel mirino delle proteste c'è il previsto taglio di un grande albero in via Fra Girolamo da Forlì di fronte al n.17, una stradina chiusa nella zona di via Mazzatinti. Spiega in una nota il comitato: “E' in uso in questa città un metodo davvero inaccettabile con il quale si autorizzano indiscriminatamente abbattimenti di alberi, indipendentemente dal loro stato di salute e dalla loro pericolosità. E' sufficiente per un cittadino fare una richiesta, essa viene lasciata dormire per il tempo necessario perché scatti il silenzio assenso ed ecco che le seghe possono entrare in azione”.

“I funzionari comunali, che pure dovrebbero occuparsi di verificare le richieste dei cittadini, scansano così ogni responsabilità omettendo comunque di compiere il loro lavoro”. Il riferimento è appunto al grande albero in fondo a Via Fra Girolamo da Forlì di fronte al n.17 che giovedì dovrebbe essere tagliato, come da cartello appena affisso. Concludono dal comitato: “Si prega di intervenire perché questo modo di fare impoverisce sempre più il patrimonio arboreo della città. Per crescere un albero impiega decenni, le seghe impiegano pochi minuti per abbatterlo. Che ciò avvenga di fatto con la connivenza del Comune mena scandalo. Si prega di intervenire al più presto per evitare questo ennesimo scempio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora la seghe in funzione, il comitato salva-alberi: "Silenzio-assenso inaccettabile"

ForlìToday è in caricamento