rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Castrocaro Terme e Terra del Sole

Ancora temporali, nubifragio colpisce la collina. Allagamenti a Castrocaro

Forti acquazzoni a macchia di leopardo hanno comunque interessato la fascia collinare Forlivese, da Cusercoli a Voltre, da Caminate a Civitella

Un violento nubifragio si è abbattuto nella prima mattinata di mercoledì su Castrocaro. In pochi minuti sono caduti 31,2 millimetri di pioggia, che vanno ad aggiungersi ai 6,2 millimetri caduti alle prime luci dell'alba e ai 7,8 millimetri del temporale di martedì pomeriggio. A seguito dello scroscio si sono formati degli allagamenti lungo il viale principale della località termale, che si sono riassorbiti gradualmente con l'attenuarsi dei fenomeni. Forti acquazzoni a macchia di leopardo hanno comunque interessato la fascia collinare Forlivese, da Cusercoli a Voltre, da Caminate a Civitella. Nelle prossime ore è previsto un miglioramento delle condizioni atmosferiche, ma sabato incombono altri temporali.

Foto di Riccardo Ranieri, allagamenti a Castrocaro Terme (10-7-2019)

Il tutto all'indomani del passaggio perturbato, che si è manifestato anche con grandine. "La grandine – precisa Coldiretti regionale – è l’evento atmosferico più temuto dagli agricoltori in questo momento perché i chicchi si abbattono su verdure, frutta e cereali prossimi alla raccolta provocando danni irreparabili alle coltivazioni mandando in fumo un intero anno di lavoro. Si sta verificando una tendenza alla tropicalizzazione che si evidenzia con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, grandine di maggiore dimensione, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense e il rapido passaggio dal sole al maltempo, con sbalzi termici significativi che compromettono le coltivazioni nei campi con costi per oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne". "Un'anomalia evidente nel corso del 2019 che - conclude Coldiretti regionale - è stato segnato dai primi mesi dell’anno particolarmente siccitosi ai quali ha fatto seguito un maggio freddo e bagnato ed un mese di giugno tra i più caldi ed ora dalle tempeste di luglio".

Foto di Riccardo Ranieri, allagamenti a Castrocaro Terme

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora temporali, nubifragio colpisce la collina. Allagamenti a Castrocaro

ForlìToday è in caricamento