"Andrà tutto bene", a Geriatria il dono di Aics: disegni con le speranze dei bimbi e 500 euro

Al Reparto del Morgagni-Pierantoni, le opere di Matteo (6 anni), Gianluca (7) e Alice (9), vincitori del concorso social lanciato dall’Associazione italiana cultura sport

Dono speciale all’ospedale “Morgagni-Pierantoni” di Forlì da parte del comitato di Forlì-Cesena dell’Associazione italiana cultura sport. Al reparto di Geriatria, diretto dal dottor Giuseppe Benati, i dirigenti e gli operatori del comitato Aics hanno donato 500 euro e i tre disegni vincitori del contest social "Andrà tutto bene", rivolto ai bimbi del territorio nelle difficili settimane di lockdown. Oltre 100 i disegni giunti al comitato e pubblicati sui canali social dell’Associazione e i tre più votati sono stati: quello di Matteo Gatti di 6 anni appena (primo in classifica con 87 like), quello di Gianluca Poggiali di 7 anni (con 86 like), e quello di Alice Sarpa di 9 anni (68 like). I disegni, assieme all’assegno simbolico di 500 euro sono stati consegnati oggi pomeriggio alla dottoressa Elena Vetri per la direzione sanitaria di presidio e al primario  di Geriatria, dalle mani dei piccoli autori e dalla presidente di Aics Forlì-Cesena, Catia Gambadori.

“Ci piaceva l’idea che il regalo dei nostri bimbi fosse destinato agli anziani più sofferenti: un gesto di affetto dai bambini per i nonni in un legame intergenerazionale che forse può aiutare entrambi, dopo mesi di un isolamento terribile che proprio ad anziani e bambini ha fatto più male - spiega la presidente di Aics Forlì-Cesena Catia Gambadori -. Noi, che del divertimento e dell’educazione dei bambini facciamo un valore fondamentale, abbiamo lanciato loro una sfida per affrontare al meglio l’emergenza Covid, chiedendo proprio ai bambini di disegnare i loro stati d’animo e le loro speranze sul periodo così difficile. Ne abbiamo raccolto qualche paura ma anche tanta speranza. E’ da loro che dovremo quindi ricominciare per ricostruire socialità: come ente di promozione sportiva e sociale, promuoviamo la salute, ci è sembrato quindi naturale rivolgere il nostro dono proprio al nostro ospedale che tanto ha fatto per noi e per la nostra comunità in queste lunghe settimane”.

Ai tre bimbi è andato in dono anche uno zainetto Aics e un kit per disegnare e, al momento di consegna dei loro disegni, hanno potuto vivere l’ospedale con ottimismo e senza la paura di cui, nelle loro menti, questo luogo è normalmente ammantato.  "Ringraziamo di cuore per il bellissimo dono l'Aics di Forlì e Cesena  -  ha commentato la direzione sanitaria e il primario di Geriatria - Questo gesto  infonde in tutti noi sanitari una grande speranza perché arriva dai più piccoli agli anziani ricoverati, che rappresentano simbolicamente tutti i loro nonni".

dono-aics-assegno-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento