menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anna, centista al Classico con la passione per la scienza: "Voglio aiutare il prossimo. Mi iscrivo a Medicina"

Durante il suo percorso al "Morgagni" ha sviluppato un interesse per la scienza, che cercherà di concretizzare a settembre superando lo scoglio del test di ammissione alla facoltà di Medicina

Si è diplomata col massimo dei voti al Liceo Classico. Durante il suo percorso al "Morgagni" ha sviluppato un interesse per la scienza, che cercherà di concretizzare a settembre superando lo scoglio del test di ammissione alla facoltà di Medicina. E' la storia di Anna Salimbeni, "una ragazza a cui piace viaggiare e conoscere cose nuove". Confessa di avere "molti interessi e progetti per il futuro" e che farà "tutto il possibile per realizzarli".

Come mai ha scelto il Liceo Classico?
Scelsi di iscrivermi al Classico per la mia grandissima passione per la letteratura italiana e per le culture più antiche, che considero da sempre come dotate di un fascino straordinario.

Materie preferite?
Ho sempre continuato a nutrire un grande interesse per le materie umanistiche, ma al liceo - per quanto possa apparentemente e in realtà erroneamente sembrare strano in un liceo Classico - ho sviluppato una grande passione per la scienza, passione che intendo approfondire nei miei studi universitari.

Come ha vissuto il lockdown?
Il periodo di lockdown non è stato affatto facile per me, come per nessuno credo. Certo i professori si sono mostrati pronti ad aiutare noi studenti con tutti i mezzi a loro disposizione, ma fare scuola online non è la stessa cosa che in presenza.

Quanto le è mancata la sua classe?
Moltissimo. Con i miei compagni di classe sono da sempre molto unita. Ho continuato a sentirli via messaggio e a vederli virtualmente in videochiamata per tutta la quarantena. Inoltre io e la mia classe, per sentirci più vicini e per condividere con gli altri ragazzi la nostra esperienza durante il lockdown, abbiamo realizzato un video pubblicato su YouTube chiamato “Avere 18 anni ai tempi del Covid 19”.

Cosa ricorderà di questi cinque anni?
Sicuramente i momenti, felici e non, passati insieme ai miei compagni di classe, le risate e le discussioni, le battute e le verifiche, soprattutto le uscite e i viaggi insieme.

Progetti per il futuro?
A settembre intendo provare a passare il test di ammissione a Medicina. Infatti spero di diventare medico e poter così aiutare gli altri nel modo che credo essere il più adatto a me. Mi auguro inoltre di avere la possibilità di viaggiare e conoscere nuove culture.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento