Annunciati i vincitori di "1502-Premio Giovani Artisti"

Per la categoria over 30: Lorenzo Taccioli. Per la categoria under 30: Giacomo Gerboni e Filippo Marzocchi

Il Comune di Forlì - Servizio Cultura e Turismo e Unità Politiche Giovanili - e l’Associazione di Promozione Sociale [dif-fù-sa contemporanea] annunciano i vincitori di 1502-Premio Giovani Artisti-Emilia Romagna_2019: per la categoria over 30 il vincitore è Lorenzo Taccioli (nato a Cesena nel 1987), mentre per la categoria under 30 si aggiudicano il primo posto con un ex aequo Giacomo Gerboni (nato a Parma nel 1990) e Filippo Marzocchi (nato a Forlimpopoli nel settembre del 1989). Inoltre, la commissione, composta da Cesare Biasini Selvaggi (Direttore editoriale Exibart), Andrea Losavio (curatore e cofondatore D406), Paolo Maria Deanesi (direttore Deanesi Gallery, Trento), Laurina Paperina (artista) e Silvia Loddo (curatrice e cofondatrice Osservatorio Fotografico, Ravenna), decide, unanime, di dare una menzione speciale per la progettualità e ricerca artistica a Michele Papetti (nato a Ravenna nel 1991 e in gara per la categoria under 30).

"Si è voluto premiare la capacità di sapere interpretare criticamente e in maniera autonoma l’argomento del concorso, che quest’anno era l’ironia-gioco; tutte le opere vincitrici sono dirette ed efficaci e i loro autori dimostrano di aver consapevolezza del proprio percorso e del contesto in cui operano -. viene spiegato -. Taccioli vince con un lavoro fotografico in cui l’artista si ritrae affianco a una scritta su un muro cittadino; mentre a muro si legge “No alla tessera”, Taccioli srotola fino a terra una fila interminabile di tessere. L’opera fa parte della serie “Another brick in the wall” (ABITW) attraverso cui Taccioli “performa” le ubique scritte sui muri delle città, spesso con in mano un oggetto o indosso un indumento “opposto” rispetto a quello che si legge sul muro, creando un cortocircuito visivo e di pensiero. Giacomo Gerboni vince con un video dal titolo “The Gianpiero” – Gianpiero è un nomignolo dispregiativo utilizzato in alcune zone della Sicilia per indicare una persona stupida. In 15 minuti circa di girato, l’artista riprende se stesso e i suoi amici durante un viaggio estivo per Chamonix. L’opera suscita nell’osservatore momenti di riso incontenibile, ma riesce anche a far pensare criticamente sulla drammatica realtà (virtuale) del mondo dei social e su come i giovani si rapportano con essa. Gerboni, esilarante protagonista del suo video, dimostra una naturale attitudine comica, che non manca di serietà concettuale. E infine, Filippo Marzocchi vince con una performance dal titolo “Clap! Clap! Clap!”, in cui l’artista si posiziona davanti a un pubblico che lo applaude per 10 minuti. Tra il pubblico ci sono alcuni performer che trainano l’applauso, permettendo di osservare l’effetto sul pubblico ignaro della performance. Un’opera che ironizza non solo sul comportamento che si suppone sia opportuno assumere durante un’inaugurazione, ma anche sulla proprietà mimetica che tanto condiziona la vita di tutti, a più livelli e in svariati campi. Infine, la menzione speciale a Michele Papetti è stata decisa dopo un’osservazione attenta dell’opera e del portfolio dell’artista: un ordinato, coerente insieme di opere da cui traspare un buon uso del colore e molta dedizione al lavoro artistico. Gli artisti vincitori saranno i protagonisti di una collettiva curata da loro e dall’associazione [dif-fù-sa contemporanea] all’Oratorio di San Sebastiano, in via Maurizio Bufalini, Forlì, fino al 19 maggio, con i seguenti orari di apertura: giovedì e venerdì dalle 15 alle 19 e sabato e domenica dalle 11 alle 19. Per info: info@diffusacontemporanea.it  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Nuova avventura imprenditoriale per il "Big Boss": il re degli hamburger rilancia uno storico ristorante

  • Sesso, trasgressione ed escort online: Forlì si scopre "birichina", ma non troppo

  • L'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì torna in televisione in prima serata sulle reti Rai

  • E' in Rianimazione per la meningite, scatta la profilassi per ben 80 persone entrate in contatto col malato

  • Avanza il buio e per la stanchezza perde l'orientamento: disavventura per una cercatrice di funghi

Torna su
ForlìToday è in caricamento