Coronavirus, nuovo dpcm: l'Emilia Romagna non rischia il lockdown. Ma sarà coprifuoco serale

La stretta nella fascia verde prevede centri commerciali chiusi nel weekend e nei giorni festivi e didattica a distanza al 100 per cento alle scuole superiori

Non c'è ancora il testo del nuovo dpcm, finalizzato a frenare la crescita dei contagi da covid-19, che il premier Giuseppe Conte firmerà dopo aver consultato Regioni ed esperti. Fonti parlamentari ipotizzano che il dpcm possa arrivare domani. Al momento i rappresentanti degli enti locali non hanno ancora visto il testo del provvedimento. L'Italia sarà divisa per zone: rossa, arancione e verde. L'Emilia Romagna rientrebbe nella fascia verde: qui sarebbero previste le restrizioni di cui il presidente del Consiglio, intervenendo alla Camera prima e al Senato poi nella giornata di lunedì, ha già anticipato i dettagli.

La stretta nella fascia verde prevede centri commerciali chiusi nel weekend e nei giorni festivi e didattica a distanza al 100 per cento alle scuole superiori. Non apriranno i musei, le sale bingo e quelle scommesse, mentre i mezzi pubblici potranno essere pieni al 50 per cento. Ci saranno limiti alla circolazione delle persone di sera con un coprifuoco che scatterà "in tarda serata", senza specificazione dell'orario (che sarà reso noto al momento della presentazione del documento), salvo ovviamente motivi di salute o lavoro. Andrà compilata ed esibita quando si scatterà il coprifuoco. Ci si potrà muovere solo tra Regioni 'verdi'.

Non è da escludere tuttavia che una zona verde possa diventare gialla ed una gialla rossa. L'inserimento di una Regione in una delle tre fasce di criticità, infatti, "avverrà con un'ordinanza del ministro della Salute". Nella fascia rossa finirebbero Lombardia, Piemonte e Calabria (e forse anche Alto Adige e Valle d'Aosta): qui verrà applicato un lockdown cosiddetto "soft". Nella fascia gialla farebbero parte Puglia, Liguria e Campania e forse anche il Veneto.

Nella fascia resterebbero aperte solamente le industrie e le scuole fino alla prima media, mentre in quella gialla i ristoranti resterebbero chiusi tutto il giorno (restano aperti parrucchieri e centri estetici), didattica a distanza solo per le superiori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento