rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Il dramma / Bertinoro

Poche righe per spiegare la sofferenza che viveva: si toglie la vita lanciandosi dal secondo piano

A dare l'allarme al 112, intorno alle 6, è stata una vicina di casa, che ha notato il corpo esanime della donna sul pavimento del cortile

Ha lasciato un bigliettino in casa, dove in sostanza spiegava che non riusciva più a vivere nella condizione che stava attraversando. E così nel cuore della nottata tra giovedì e venerdì ha trovato il coraggio di lanciarsi dal secondo piano della villetta bi-familiare dove abitava, sulle prime colline del Forlivese. E' finita così la vita di un'anziana ultraottantenne. A dare l'allarme al 112, intorno alle 6, è stata una vicina di casa, che ha notato il corpo esanime della donna sul pavimento del cortile. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

I Carabinieri di Bertinoro e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Meldola hanno proceduto ai rilievi di legge. In casa i detective dell'Arma hanno trovato un bigliettino: poche parole scritte dalla vittima per spiegare la sofferenza che stava attraversando anche per motivi di salute. La salma si trova all'obitorio dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì a disposizione dell'autorità giudiziaria, come disposto dal pubblico ministero Francesca Rago. Ma di fatto l'indagine è già chiusa. Un dramma interiore sfociato in un estremo gesto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poche righe per spiegare la sofferenza che viveva: si toglie la vita lanciandosi dal secondo piano

ForlìToday è in caricamento