L'apertura del nuovo asse diminuirà del 30% il traffico in città

Uno studio fatto dal Comune di Forlì ha preventivato che l'apertura dell'Asse di arroccamento porterà ad una riduzione del traffico del 40% in viale Bologna, del 29% in viale dell'Appennino e del 30 in viale Roma

Le opere che riguardano l'Asse di arroccamento – ha dichiarato il sindaco Roberto Balzani – costituiscono un ulteriore importante tassello del nuovo sistema tangenziale di Forlì e permetteranno di rendere più fluido il traffico a nord della città grazie al raddoppio e al potenziamento del tratto Villanova–via Ravegnana e alla realizzazione del lotto con galleria che collega alla Tangenziale Est. Questa infrastruttura costituisce anche uno strumento fondamentale per lo sviluppo del comparto produttivo ed economico mettendo in rapporto diretto le principali aree industriali e i nodi viari”.

Ogni giorno lavorano al canitiere, in media 80-90 persone. Uno studio fatto dal Comune di Forlì ha preventivato che l'apertura dell'Asse porterà ad una riduzione del traffico del 40% in viale Bologna, del 20% in via Firenze, del 29% in viale dell'Appennino e del 30 in viale Roma.

 Fa parte del sistema tangenziale di Forlì anche la “Tangenziale Est”, dello sviluppo complessivo di circa 17 chilometri che, una volta completata, costituirà l’asse preferenziale nord-sud per il collegamento dell’area urbana con l’Autostrada A14 e con l’aeroporto. L’intervento è suddiviso in 5 lotti, di cui 2 aperti al traffico dall’Anas nel 2007 e nel 2009 (circa 4,1 km totali da via Mattei a via Placucci), per un investimento complessivo di oltre 86 milioni di euro. Più il primo stralcio del quinto lotto, di competenza della Provincia di Forlì-Cesena, di 1.3 km, aperto in marzo 2011, che allunga l'asse della tangenziale, collegandolo meglio con le frazioni lungo la strada provinciale 3. L'arteria è stata realizzato in circa un anno e mezzo, è costata 4,5 milioni di euro, finanziati da Regione e Comune di Forlì. La strada rappresenta infatti la variante alla strada provinciale 3 e, secondo i progetti, dovrà allungarsi di altri 2,4 km verso Fiumana, per bypassare anche la frazione di Grisignano.

I lavori relativi al quarto lotto sono stati recentemente aggiudicati e saranno avviati nei prossimi mesi. Il tratto in questione, per un investimento complessivo di circa 39 milioni di euro, collegherà il casello autostradale della A14 con il tratto di tangenziale già aperto al traffico. Il tracciato, della lunghezza di circa 4,5 chilometri, ha inizio in corrispondenza del viadotto di "Via Mattei" e termina in corrispondenza del casello autostradale. Sarà pronto entro  il 2014. La durata contrattuale dei lavori è di circa 20 mesi. Per il terzo lotto, quello che collegherà San Martino a via Firenze, ancora non c'è l'appalto. La speranza è che venga inserito nel piano delle opere di Anas per il 2013.

 

   

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva la neve di Santa Lucia, il parere dell'esperto: ecco ci attende nelle prossime 48 ore

  • Doccia fredda sui lavoratori del centro commerciale: "Ridotti ulteriormente i festivi di chiusura"

  • Tra gli amici c'era anche l'orco: violentava una bambina di 11 anni durante le 'rimpatriate' del weekend

  • Ci sono due bellezze di Forlì alla finale di Miss Curvyssima

  • Anziano trovato in mezzo alla strada morto con la sua bici in terra

  • Travolta dal vicino al volante di un furgoncino: ennesima sciagura sulle strade del Forlivese

Torna su
ForlìToday è in caricamento