menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, l'appello del sindaco di Galeata: "Non si pensi a shopping di Natale o cenoni. Il virus ci deve far riflettere"

"Non è retorica, è solo una questione di rispetto". E' l'appello, diffuso attraverso la propria pagina Facebook, del sindaco di Galeata, Elisa Deo

"Invece di pensare a prendere d'assalto negozi per lo shopping prenatalizio o quanti parenti invitare per il cenone, pensiamo a quanti ospedali traboccano di malati, quante persone moriranno in solitudine e quanti operatori sanitari stremati dovranno lavorare incessantemente in turni massacranti. Non è retorica, è solo una questione di rispetto". E' l'appello, diffuso attraverso la propria pagina Facebook, del sindaco di Galeata, Elisa Deo. Dal primo cittadino un invito "ad essere prudenti e responsabili".

"Il virus sta mietendo molte vittime, in numero addirittura maggiore rispetto a marzo, e questo deve farci riflettere - osserva -. A differenza dei comuni limitrofi (è il caso di Santa Sofia dove in una settimana vi sono state quattro vittime, ndr) possiamo ritenerci, sotto questo doloroso aspetto, fino a qui, fortunati". A Galeata i casi totali sono 30, di cui tre ricoverati: "Impegnamoci tutti affinché ognuno di noi, con il proprio senso civico, contribuisca al bene comune. So che il tempo appiattisce tutto ed al logoramento e alla stanchezza prolungati il nostro cervello pone rimedio mettendo in atto difese specifiche".

Prosegue Deo nel suo ragionamento: "Ma se da un lato può essere la modalità per cui riusciamo, in certi momenti della vita, a superare esperienze drammatiche, dall'altro, ora non possiamo permetterci che queste difese vengano abbassate, lasciando spazio a comportamenti superficiali e pericolosi a danno di tutti. Resistiamo ancora e ce la faremo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Arredare

Cambiare il divano: ecco la guida completa e i consigli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento