Approfondimento sul 5G: un incontro a Palazzo Pretorio con esperti del settore

"La tecnologia deve essere al servizio dell’Uomo e non viceversa - afferma Alberto Conti, coordinatore del Taaf -. Occorre sottolineare sempre l’importanza della salute pubblica e dell’ambiente"

Il Tavolo delle Associazioni Ambientaliste di Forlì, insieme al Comitato Tecnologie Sostenibili e con il patrocinio del Comune di Castrocaro Terme, organizza per venerdì alle 20.30 a  Palazzo Pretorio di Terra del Sole, un incontro pubblico sul tema “5G: quali rischi?”, con la partecipazione di qualificati esponenti del mondo tecnico-medico-sanitario, come evidenziato dall’allegata locandina. "La tecnologia deve essere al servizio dell’Uomo e non viceversa - afferma Alberto Conti, coordinatore del Taaf -. Occorre sottolineare sempre l’importanza della salute pubblica e dell’ambiente come condizioni essenziali e non rinunciabili. Quando si parla di nuova tecnologia 5G (cioè di quinta generazione) nel campo delle telecomunicazioni, occorre sempre far prevalere il principio di precauzione, vale a dire il principio per il quale non si realizza un progetto se non si hanno ragionevoli certezze sulla sua innocuità per gli esseri viventi. L’incontro sarà aperto al pubblico, che potrà dialogare con i relatori e fare domande in merito all’inquinamento elettromagnetico indotto dal 5G in aggiunta a quello che già subiamo nell’ambiente in varie forme". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • Coronavirus, palestre ancora chiuse. "Contagi ancora alti. La riapertura è lontana"

Torna su
ForlìToday è in caricamento