Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Romiti / Via Maceri Malta

Evaso voleva trascorrere il capodanno dalla fidanzata, ma i carabinieri gli rovinano la festa

Era evaso in Calabria e da oltre un mese si era dato alla macchia, l'hanno arrestato i carabinieri in via Maceri Malta. I Carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia di Forlì, nella giornata di martedì, hanno proceduto alla cattura di un moldavo accusato di diversi furti

Era evaso in Calabria e da oltre un mese si era dato alla macchia, l’hanno arrestato i carabinieri in via Maceri Malta. I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Forlì, nella giornata di martedì, hanno proceduto alla cattura con un’operazione nasce dall’arguzia dei militari che, avuta notizia di un moldavo presente da pochi giorni in città nella zona del Parco Urbano, si sono mobilitati fino a giungere alla sua individuazione in via Maceri Malta, dove aveva trovato rifugio all’interno dell’abitazione di una cittadina polacca di 31anni.

Si è reso necessario una paziente e certosina attività di attesa di alcuni giorni prima di arrivare alla cattura dell’uomo che, per eludere i controlli, portava con se documenti con false generalità ma che non hanno convinto gli investigatori i quali hanno voluto vederci chiaro e operare meticolosamente sino a giungere alla vera identità e trascorsi del soggetto.

Si tratta, secondo la vera identità, di un 25enne moldavo che era fuggito dagli arresti domiciliari a Rende di Cosenza l’11 novembre 2013, dandosi alla macchia. Su di lui pendeva una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, a seguito dell’evasione,  dall’ufficio GIP del Tribunale di Cosenza. Viene ritenuto responsabile di diversi furti in abitazione,  reati contro il patrimonio e di rapina in villa, in concorso, l’uomo era riuscito a far perdere le proprie tracce e sparire nel nulla. Tratto in arresto senza che opponesse alcuna resistenza, l’uomo disarmato è stato anche denunciato, nel medesimo contesto, per falso materiale e per possesso di documenti falsi e, dopo le formalità di rito, associato presso la locale casa circondariale a disposizione della competente autorità giudiziaria. E’ stata denunciata per favoreggiamento personale la donna polacca, intestataria del contratto di locazione dell’appartamento, responsabile di aver dato rifugio al ricercato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evaso voleva trascorrere il capodanno dalla fidanzata, ma i carabinieri gli rovinano la festa

ForlìToday è in caricamento