menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato Pierino Isoldi. I pm: "Inventò un'estorsione"

I Carabinieri hanno notificato a Pierino Isoldi, imprenditore immobiliare forlivese, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, in relazione all'ipotesi di reato di calunnia aggravata

Nella giornata di venerdì 23 settembre i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Forli-Cesena hanno notificato a Pierino Isoldi, imprenditore immobiliare forlivese, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, in relazione all’ipotesi di  reato  di calunnia  aggravata.  Lo riporta una nota ufficiale dei carabinieri del comando provinciale di Forlì.

Pierino Isoldi si trova attualmente ristretto in carcere, anche dopo l’udienza di convalida svoltasi domenica alla presenza del GIP Dott. Giovanni  Trerè. Riporta la nota dei carabinieri: “L’ordinanza ha accolto integralmente la corrispondente richiesta del  Dott. Sergio Sottani, Procuratore della Repubblica di Forlì, che ha firmato l'istanza cautelare assieme ai Sostituti Procuratori, Dott. Fabio Di Vizio e del Dott.Marco Forte”. Durante l’operazione, svoltasi in più riprese, sono stati sequestrati titoli e contanti per un valore complessivo di quasi otto milioni di euro.

Da dove nascono le accuse? La vicenda origina da una denuncia fatta da Pierino  Isoldi con la quale il dichiarava di aver patito  reiterate richieste estorsive da uno dei professionisti coinvolti nel piano di risanamento, previsto dalla Legge Fallimentare, del Gruppo Isoldi. L'oggetto della dichiarata estorsione riguardava la cifra di mezzo milione di euro (ulteriore rispetto all'importo della parcella), la cui corresponsione costituiva, a dire dell'Isoldi, condizione per agevolare l’erogazione di nuovi finanziamenti da parte delle banche, con immissione di conseguente nuova liquidità, e comunque per la  ristrutturazione del  debito di alcune società di Isoldi.

Le complesse indagini svolte dai Carabinieri del Reparto Operativo, sotto la direzione dei magistrati inquirenti citati, anche attraverso l’ausilio di intercettazioni telefoniche ed ambientali, avrebbero  permesso – sostengono i militari - di ricostruire una realtà ben più variegata ed articolata del sistema finanziario nazionale, rispetto alla quale sono in corso ulteriori ed ampi approfondimenti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento