Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Molesta una comitiva di ragazzi, poi aggredisce i Carabinieri: arrestato

Un 18enne marocchino, già noto alle forze dell'ordine, residente a Forlì, è stato arrestato dagli uomini dell'Arma

Prima ha infastidito un gruppo di ragazzi minorenni insieme ad un connazionale. Poi ha aggredito i Carabinieri arrivati in soccorso dei giovani. Un 18enne marocchino, già noto alle forze dell'ordine, residente a Forlì, è stato arrestato dagli uomini dell'Arma del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Corso Mazzini, al comando del tenente Francesco Grasso, insieme ai colleghi di Rocca San Casciano e Portico di Romagna. L'episodio si è consumato nella tarda serata di venerdì nei pressi del luna park di Castrocaro Terme.

I fatti

Erano circa le 22 quando al 112 è giunta una richiesta di intervento da parte di una minorenne che si trovava in compagnia di alcuni amici per trascorrere la serata al Luna Park di Castrocaro Terme. Nel corso della serata, il gruppo di giovanissimi è stato avvicinato da due soggetti stranieri che, a più riprese, hanno assunto atteggiamenti molesti. In particolare uno dei due, successivamente identificato in un trentenne marocchino, con insistenza ha chiesto alla minorenne di procurargli della droga ma, al continuo diniego della giovane, i stranieri non hanno esitato a minacciare e molestare per tutta la serata la comitiva di ragazzi composta prevalentemente da minorenni.

L'aggressione

Sul posto, stante la gravità dei fatti denunciati telefonicamente, sono giunte due pattuglie dell'Arma, che, dopo aver raccolto le prime informazioni, con l’aiuto dei ragazzi, sono riusciti ad individuare i due soggetti segnalati. Al momento del controllo, uno dei due stranieri (esattamente l’arrestato), dopo essersi rifiutato di esibire un documento, ha dato in escandescenza, colpendo con degli schiaffi un militare. In ausilio del collega, sono intervenuti altri militari che sono stati aggrediti anche loro con spintoni e calci da parte del malfattore. Con non poca difficoltà, l'individuo è stato definitivamente bloccato.

Furgone rubato

Nella fasi della colluttazione, il malfattore si è liberato, gettandole in terra, di una chiave di un veicolo. I successivi approfondimenti seguiti al rinvenimento della chiave, hanno consentito di individuare un furgone "Fiat Ducato", parcheggiato nei pressi del luogo dove era avvenuta l’aggressione nei confronti dei militari, che è risultato provento di furto consumato nella stessa serata in Castrocaro Terme ai danni di una azienda agricola.

Le accuse

Al termine delle formalità di rito, il diciottenne è stato arrestato per ricettazione, rifiuto di fornire indicazioni sull’identità personale, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e ristretto nelle camere di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida. Il connazionale trentenne invece, che aveva chiesto alla richiedente di acquistargli lo stupefacente, è stato denunciato in stato di libertà per istigazione a commettere reati. Il giudice ha convalidato l'arresto (pubblico ministero Sara Posa), disponendo la custodia cautelare in carcere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molesta una comitiva di ragazzi, poi aggredisce i Carabinieri: arrestato

ForlìToday è in caricamento