Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Camminava lungo i binari, era ricercato: per cancellare i reati passati aveva cambiato nome

L'individuo è stato individuato alcuni nottate fa dagli agenti della Volante della Questura di Forlì lungo via Isonzo

Con diverse generalità era stato condannato nel 2011. E doveva scontare sei mesi di reclusione. Passeggiava lungo la massicciata dei binari ferroviari il 37enne di nazionalità albanese, colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Terni. L'individuo è stato individuato alcuni nottate fa dagli agenti della Volante della Questura di Forlì lungo via Isonzo. Il fatto che si trovava lungo la linea ferroviaria aveva indotto gli agenti a pensare che volesse intraprendere qualche azione criminosa, non escludendo in questo anche l’ipotesi di furti in abitazioni nella zona.

La pena era rimasta sospesa in quanto per lungo tempo l’albanese si era reso irreperibile, probabilmente rientrando al paese d’origine; qui, grazie alla legislazione vigente in quello Stato, aveva cambiato il nome di battesimo, riuscendo ad ottenere nuovi documenti e così a ripulirsi dai suoi precedenti penali. A tradirlo è stato l'atteggiamento sospetto rilevato dagli agenti.

Accompagnato in Questura, la verifica sulle sue impronte digitali ha permesso di ricostruire il suo passato giudiziario, fatto di spaccio di droga e violazioni della legge sull’immigrazione, che avevano portato alla irrogazione della pena definitiva per la quale era ricercato. Ora l’uomo si trova ristretto nella casa circondariale. L’arresto rappresenta un significativo successo nell’attività di contrasto dei reati di criminalità diffusa, come lo spaccio di droga e reati contro il patrimonio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camminava lungo i binari, era ricercato: per cancellare i reati passati aveva cambiato nome

ForlìToday è in caricamento