menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non gradisce la cena, la lite tra conviventi degenera: picchia la compagna e viene arrestato

Erano circa le 20 quando la vittima, una 37enne del Centro America, ha riferito al 113 di esser stata picchiata e ferita dal compagno

Una cena non gradita. E' questa la miccia che ha acceso l'ennesima violenta lite tra conviventi tra le mura di un'abitazione e che ha portato all'arresto di un 64enne, già noto alle forze dell'ordine per vecchi precedenti, con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L'episodio si è consumato nella prima serata di venerdì. Erano circa le 20 quando la vittima, una 37enne del Centro America, ha riferito al 113 di esser stata picchiata e ferita dal compagno.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Volante dell'Ufficio Prevenzione Generale della Polizia di Stato di Forlì per i primi accertamenti. La donna presentava una ferita al labbro inferiore, che le era stata causata dal lancio di un sottopentola da parte del compagno. Inoltre l'avrebbe colpita con diversi schiaffi al volto, strattonandole anche alcune dite di una mano nel vano tentativo di difendersi dall'aggressione.

Durante l'identificazione il 64enne ha opposto resistenza, minacciando il personale in divisa. La 37enne è stata portata al pronto soccorso e dimessa con una prognosi di cinque giorni. Ai detective ha confessato che i maltrattamenti andavano avanti da diversi anni, subendo percosse, lesioni, ingiurie e denigrazioni, soprattutto quando l'uomo alzava parecchio il gomito. Una versione dei fatti confermata anche da diverse testimonianze acquisite dai poliziotti, che hanno parlato di litigi ed urla.

Il 64enne, originario di Assisi, ma da anni residente a Forlì, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Il giudice per le indagini preliminari Giorgio Di Giorgio ha convalidato sabato mattina il provvedimento, disponendo la custodia cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento