rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Meldola / Via Della Gualchiera

Folle fuga dopo furto a Meldola: nei guai finiscono padre e figlio rom

I militari nel frattempo sono riusciti a prendere il numero di targa dell'auto, riuscendo così ad identificare i malviventi

Avevano attraversato il centro storico di Meldola a folle velocità dopo un furto in un'automobile. Grazie al numero di targa i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia sono riusciti a rintracciare i responsabili ed assicurarli alla giustizia. Si tratta di due rom italiani residenti a San Polo di Piave, in provincia di Treviso, padre e figlio rispettivamente di 52 e 18 anni. Entrambi hanno precedenti specifici alle spalle, con condanne nel ravennate.

L'episodio in questione risale alla sera del 2 luglio scorso. I due hanno preso di mira una "Fiat Punto" di un quarantenne del posto, che si trovava parcheggiata in via Gualchiera. Dopo aver forzato lo sportello, hanno rubato il portafoglio lasciato nell'abitacolo con una quarantina di euro, documenti ed una carta bancomat. In quel frangente stava transitando una pattuglia dell'Arma, impegnata in un servizio di controllo del territorio.

A quel punto padre e figlio si sono dati alla fuga a bordo della "Punto" del giovane, dileguandosi a folle velocità in direzione di Fratta e riuscendo a sfuggire alla cattura. I militari nel frattempo sono riusciti a prendere il numero di targa dell'auto, riuscendo così ad identificare i malviventi.

Giovedì sera i Carabinieri meldolesi, coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Conegliano, hanno eseguito le due ordinanze firmate dal gip di Forlì. Per il 52enne si sono spalancate le porte del carcere, mentre il 18enne è stato colpito dall'ordine di dimora dalle 20 alle 8. L'accusa è di furto aggravato in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folle fuga dopo furto a Meldola: nei guai finiscono padre e figlio rom

ForlìToday è in caricamento