Era a spasso col cane mentre doveva stare ai domiciliari, in casa c'erano pure le "piantine": arrestato

Una volta rientrati nell’appartamento per effettuare le necessarie verifiche sui permessi concessi al giovane, i poliziotti hanno notato due vasi con altrettante piante di marijuana

La Questura di Forlì ha tratto in arresto martedì un 22enne italiano con l’accusa di evasione e detenzione di stupefacenti. Tutto ha avuto inizio intorno alle 13.30, quando un agente delle Volanti, libero dal servizio, ha notato il giovane a passeggio con il proprio cane e, sapendo che lo stesso era gravato dalla misura restrittiva, lo ha segnalato alla centrale operativa, che ha inviato immediatamente sul posto una pattuglia. Gli agenti intervenuti hanno colto il giovane davanti casa, fuori dell’appartamento dove stava scontando i domiciliari, ed hanno effettuato alcune verifiche preliminari in quanto egli aveva la possibilità di assentarsi in fasce orarie ben determinate per recarsi ad un corso di formazione.

Una volta rientrati nell’appartamento per effettuare le necessarie verifiche sui permessi concessi al giovane, i poliziotti hanno notato due vasi con altrettante piante di marijuana, per cui è scattata una perquisizione nella flagranza di reato, all’esito della quale, oltre alle due piante (alte circa 40 centimetri ma le cui iniziali infiorescenze hanno dato risultato positivo al narcotest della scientifica) sono stati sequestrati altre tre grammi di foglie di marijuana in via di essiccazione.

Tenuto conto che in quell’orario il ragazzo non beneficava di permessi e che quindi non poteva essere fuori casa, è scattato l’arresto in flagranza per evasione, così che il pubblico ministero Laura Brunelli, ha inviato gli atti al Tribunale per la convalida dell’arresto ed il processo per direttissima, tenutosi giovedì innanzi al giudice Rosati, che ha convalidato l’arresto e rinviato il processo a metà maggio. Nel frattempo il giovane è stato nuovamente collocato agli arresti domiciliari, questa volta senza la possibilità di fruire dei permessi precedentemente concessi.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Nuova avventura imprenditoriale per il "Big Boss": il re degli hamburger rilancia uno storico ristorante

  • L'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì torna in televisione in prima serata sulle reti Rai

  • E' in Rianimazione per la meningite, scatta la profilassi per ben 80 persone entrate in contatto col malato

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Nuovo caso di meningite: paziente ricoverato in Rianimazione. Scattata la profilassi

Torna su
ForlìToday è in caricamento